DALDRY DIRIGE BILL NIGHY E CAREY MULLIGAN IN “SKYLIGHT”

Il grande teatro incontra il cinema in un evento unico: solo il prossimo 3 febbraio potremo vedere su grande schermo l’opera teatrale Skylight firamta da Stephen Daldry, regista pluricandidato all’Oscar e da poco in sala con Trash, vincitore del premio del pubblico BNL/Gala all’ultimo Festival Internazionale del Film di Roma. L’opera è interpretata da due attori simbolo del cinema britannico: Bill Nighty (I Love Radio Rock, Pirati dei Caraibi, Questione di tempo) e Carey Mulligan (Shame, Non Lasciarmi, Il Grande Gatsby).

Scritta da David Hare (sceneggiatore di The Hours e The Reader) e prodotta per la prima volta nel ’95 dal National Theatre, Skylight inaugura la stagione 2015 del grande teatro inglese al cinema.

L’opera, vincitrice dell’Oliver Award, sarà visibile martedì 3 febbraio nelle sale cinematografiche del circuito nexodigital (http://www.nexodigital.it/) in lingua originale e con sottotitoli in italiano, permettendo agli spettatori di immergersi nelle atmosfere del West End londinese.

Incentrata sulla relazione tra Tom, interpretato da Nighy (in questi giorni nelle nostre sale con Pride), e la sua ex amante, la maestra di scuola Kyra, il cui ruolo è affidato all’attrice di An Education, Skylight esplora il dramma dei due che, dopo un incontro inaspettato, si ritrovano nuovamente travolti dalla passione ma schiacciati dal senso di colpa e dal riaffiorare di vecchie differenze ideologiche che li porteranno a dirsi nuovamente addio.

 

Manuela Santacatterina

 

Nessun Articolo da visualizzare