“DEXTER”: ROSSO SANGUE

Un tecnico forense o un serial killer? Chi è davvero Dexter Morgan? Scopritelo su Infinity con le otto stagioni di una serie di cui non riuscirete a fare a meno

DexterLa vita di Dexter Morgen (Michael C. Hall), rispettabile tecnico forense dell’analisi scientifica della polizia di Miami e serial killer spietato, si basa su un dualismo sottilissimo che divide la sua esistenza tra la maschera che indossa tutti i giorni, fingendosi ciò che non è, e la sua vera natura di sociopatico omicida. Rimasto orfano all’età di tre anni, Dexter, è stato adottato da Harry Morgan (James Remar), sergente della polizia che ben presto ha captato, dietro i problemi comportamentali del figlio adottivo, la sua indole violenta. Conscio di non poterlo “salvare” cerca di limitare il suo sanguinario raggio d’azione attraverso un codice che Dexter si ripromette di non tradire mai. Le uniche vittime dei suoi omicidi si limitano, infatti, ad altri serial killer o pedofili e stupratori sempre riusciti a sfuggire alla galera o mai sospettati per i loro crimini.

DexterIdeata da James Manos Jr, Dexter, è andata in onda sul canale via cavo Showtime dal 2006 al 2013 per otto stagioni dal ritmo e dalla riuscita altalenanti ma indubbiamente originali vista la tematica messa in scena. Con una prima stagione ispirata al romanzo di Jess Lindsay, La mano sinistra di Dio, la serie si aggiunge alla lunga lista di lavori che mettono al centro della scena un’antieroe, un personaggio dai contorni oscuri eppure irresistibile come Tony Soprano prima e Walter White dopo. Emotivamente freddo, Dexter, sente dentro di lui un “passeggero oscuro”, una voce interiore che lo spinge ad uccidere e, come ogni serial killer che si rispetti, ha un modus operandi ottimizzato omicidio dopo omicidio. Dramma dalle sfumature thriller arricchito da una buona dose di umorismo nero, Dexter, merita di essere riscoperto, tra una scena del crimine immacolata e una citazione ad American Psycho, anche in vista di un possibile ritorno sul piccolo schermo del serial killer “eticamente corretto” in una nona stagione della quale si è recentemente parlato oltreoceano.

Manuela Santacatterina

Nessun Articolo da visualizzare