FESTIVAL DI TAVOLARA: LA MADRINA CHIARA FRANCINI!

Tavolara2015Quest’anno il Festival di Tavolara – Una notte in Italia, guidato dal direttore di Ciak Piera Detassis, ha una madrina molto speciale: Chiara Francini. La poliedrica e sfaccettata attrice, che si destreggia perfettamente tra cinema, teatro e televisione, è salita ieri sul palco dell’isola sarda rockeggiante e pronta per il concerto di Neri Marcorè ed Edoardo De Angelis. Durante l’apertura non si è risparmiata: sfidando le convenzioni del classico discorso ha preferito infatti raccontare al pubblico una moderna “fiaba” nella quale ha citato, con simpatia e sagacia, tutti i protagonisti di questi 25 anni di kermesse, dimostrando ulteriormente tutto il suo talento.

Reduce da un anno professionalmente molto bello e impegnato la Francini racconta: «Il mio ultimo film è stato Soap Opera di Alessandro Genovesi, per il quale ho vinto il premio come Miglior attrice protagonista allo scorso Festival di Roma. E poi ho fatto teatro nel ruolo di Giuliana in Ti ho sposato per allegria di Natalia Ginzburg, un testo importante che l’autrice aveva scritto per Adriana Asti ed è stato portato al cinema da Monica Vitti: ho ricevuto ottime critiche e sono davvero contenta ». Ora Chiara tornerà al cinema e in tv: «Sul grande schermo mi vedrete in On air – Storia di un successo, che racconta di un ragazzo che ha creduto molto nel proprio sogno e riesce a realizzarlo. Io interpreto la madre nell’arco del tempo, dagli anni ’70 in poi: un ruolo diverso da quelli che indosso di solito, meno brillante. E in autunno sarò in televisione su Canale 5 nella fiction Matrimoni e altre catastrofi di Laura Muscardin, con Nancy Brilli e Massimo Ghini ». Chiara è innamorata del Festival di Tavolara: Â«È davvero magico: di solito quando si va al cinema si passa dalla biglietteria, qui invece devi prendere una barca e attraversare il mare. E il buio della sala è il buio della natura ».

Nessun Articolo da visualizzare