FRENCH TOUCH, ALLA SCOPERTA DEI FILM FRANCESI INEDITI IN ITALIA: “LE DERNIER DIAMANT”

Ecco la seconda puntata alla scoperta del “french touch” dei migliori titoli francesi, recenti e non, mai usciti in Italia: questa volta si tratta di Le dernier diamant firmato da Eric Barbier e con Bérénice Bejo, la bellissima Peppy Miller del film premio Oscar The Artist

DI VALERIO GUSLANDI

LE DERNIER DIAMANT
di Eric Barbier. Con Yvan Attal, Bérénice Bejo (Francia 21014)

Le dernier diamantLA STORIA Simon è un piccolo delinquente in libertà vigilata. Nonostante i pericoli che corre, decide di accettare una allettante proposta: rubare il preziosissimo e storico diamante Florentin, oltre 137 carati, che sta per essere messo in vendita all’asta. Per meglio organizzare il colpo, Simon si finge un mago dei servizi di sicurezza e convince Julia, l’esperta in diamanti che deve gestire la vendita ad affidarsi a lui, professionalmente… e sentimentalmente. Quando il colpo viene messo a segno, però, le cose non vanno come Simon aveva previsto. Ci sarà tempo per una vendetta e un riscatto personale…

PERCHE’ VEDERLO Il film è il quarto lavoro da regista per Eric Barbier, cinquantaquattro anni e una media di 7 anni di distanza tra ogni pellicola. Dopo Le serpent del 2006 torna a utilizzare come protagonista l’attore-regista e compagno di Charlotte Gainsbourg Yvan Attal (lo ricordiamo tra i protagonisti di L’amante inglese, 2009, The Interpreter, 2005 e Un mondo senza pietà, 1989) accanto a Bérénice Bejo (The Artist, 2011, Il passato, 2013 e The Search, 2014). Le dernier diamant è un classico film d’azione dove tutto si basa sulle apparenze: il delinquente Simon che si spaccia per mago della sorveglianza, l’esperta in diamanti Julia che ostenta sicurezza quando invece è resa fragile dalla morte della madre (un fatto peraltro non estraneo alla vicenda), i mandanti del furto che poi cambiano la loro tattica… Le dernier diamantIl soggetto è ispirato a molto cinema americano (si è parlato di Ocean’s Eleven), anche se in questo caso non ci sono alleggerimenti brillanti e la vicenda si mantiene sempre ben ritmata e con dosati colpi di scena. Tutto appare verosimile, nonostante l’arditezza del colpo, che risulta nel momento dell’esecuzione una delle scene più riuscite del film. Barbier non eccede sul versante sentimentale, che comunque rimane in secondo piano rispetto alla parte poliziesca. Gli attori sono ben calati nei rispettivi personaggi, soprattutto Attal, che ha fisico e volto perfetti. Bejo sembra più in sordina rispetto ai suoi film precedenti, ma questo tipo di ruolo non consente troppi approfondimenti. Consigliato a chi ama le storie poliziesche e i doppi giochi…

DOVE TROVARLO Su www.amazon.fr in questi giorni è in offerta a 6,99 euro (prezzo normale 13.03) più spedizione.

 

Nessun Articolo da visualizzare