INCONTRO CON NIKOLAJ COSTER–WALDAU, DA “IL TRONO DI SPADE” A “SECOND CHANCE”

Presentato a Torino Film Festival, Second Chance, dramma psicologico diretto da Susanne Bier, nelle nostre sale dal 2 aprile, è stato presentato questa mattina alla Casa del Cinema di Roma alla presenza dell’attore protagonista, Nikolaj Coster-Waldau

il trono di spadeConosciuto dal grande pubblico come l’incestuoso e cinico Jaime Lannister, Lord comandante della Guardia Reale, nell’acclamata serie tv Il Trono di Spade, prodotta dalla HBO e trasposizione sul piccolo schermo della serie di romanzi fantasy Cronache del ghiaccio e del fuoco, scritti da George R. R. Martin, Nikolaj Coster – Waldau sta per arrivare nelle nostre sale nell’inedito ruolo di una padre pronto a tutto, anche a superare i limiti imposti dall’etica, nel dramma dalle sfumature thriller Second Chance, firmato dalla regista premio Oscar Susanne Bier.

Alla prima collaborazione con la regista danese, Coster – Waldau si è detto elettrizzato all’idea di aver potuto collaborare con la Bier: «Sono sempre stato un suo ammiratore. Quando mi ha chiamato per mostrarmi lo script mi sono sentito onorato », raccontando, inoltre, cosa l’abbia convito a prendere parte al film: «Penso sia difficile essere un essere umano. Tutti noi abbiamo la nostra morale, le nostre ferme convinzioni ma ogni tanto facciamo cose delle quali non credevamo di essere capaci. Mi piace il modo in cui Susan ha impostato il dilemma tra il giusto e lo sbagliato che contraddistingue il film. Amo il fatto che non ci siano limiti né giudizi ».
seconde chance 2Second Chance, presentato recentemente al Torino Film Festival e scritto dalla Bier con il contributo di Anders Thomas Jensen, si concentra, contrapponendo due coppie di genitori molto distanti per estrazione sociale e stili di vita, sui temi del giudizio e dell’etica grazie anche alle due figure materne descritte nel film. «Le due madri rappresentano due mondi estremi, contrapposti. Sanne è una donna abusata che non riesce a prendersi cura del figlio mentre Anna sembra avere una vita perfetta, tanto da non sembrare vera. In Danimarca, e in generale in Occidente, sappiamo di essere fortunati e quasi ci sentiamo in colpa a non essere felici. Dobbiamo essere in grado di perdonarci e credo che Bier sia bravissima a mostrare la contrapposizione e l’errore nel giudicare cosa sia giusto da cosa non lo sia » ha raccontato l’attore danese.

 

Nikolaj Coster WaldauNonostante sia abituato alla brutalità di alcune scene de Il Trono di Spade, parlando del set Nikolaj Coster -Waldau ha confessato: Â«È stata molto dura, non lo nego. I bambini rappresentano l’essenza della purezza e vorremmo tenerli lontani dal dolore. È stato disturbante vedere il cambiamento da quando le madri li portavano sul set a quando venivano truccati per simulare abusi e degrado ». Second Chance è anche il racconto di un rovesciamento di ruoli, dove la figura paterna è centrale nella narrazione e viene rappresentata da Andreas, il personaggio interpretato da Coster – Waldau che si è soffermato anche a parlare del suo ruolo genitoriale. «Come padre non penso di ricoprire un ruolo minore rispetto alla figura materna, credo però che siano dei rapporti differenti. Nel film il legame tra il mio personaggio e il figlio è fortissimo, lo si capisce bene anche nelle ultime scene molto commoventi. É un uomo che si prende molte responsabilità, ricoprendo il ruolo di genitore principe. »Â L’attore danese ha inoltre auspicato, che l’enorme successo ottenuto dalla serie fantasy ideata da David Benioff e D. B. Weiss, possa aiutare Second Chance a raggiungere quella fetta di pubblico che ancora non conosce la filmografia e i temi affrontati da Susanne Bier nelle sue pellicole. «Sono molto fiero di questo film e spero che la notorietà della serie possa portare più fortuna alla pellicola. »

Manuela Santacatterina

Guarda la gallery!
(foto di Pietro Coccia)

Nessun Articolo da visualizzare