James Cameron negli abissi

James Cameron negli abissi: esce negli Usa Deepsea Challenge 3D

di Daniele Pugliese

52 anni dopo Dan Walsh e Jacques Piccard, il regista di Avatar James Cameron è tornato ad esplorare il punto più profondo della Fossa delle Marianne in una spedizione che ha richiesto 7 anni di intenso lavoro. Il 12 marzo 2012 Cameron, a bordo di un mini-sommergibile monoposto, è sceso a quasi 11 km dalla superficie dell’oceano ed è rimasto immerso negli abissi più profondi per circa due ore e mezza. Il filmmaker ha coronato un sogno che inseguiva fin da ragazzo e ha filmato questa fantastica avventura con le cineprese digitali 3D di sua progettazione. I registi John Bruno, Andrew Wight e Ray Quint ne hanno fatto un documentario, prodotto da National Geographic: Deepsea Challenge 3D, distribuito nelle sale americane a partire dall’8 agosto. Già nel 2003, con Ghosts of the Abyss, Cameron aveva esplorato le profondità dell’oceano per tornare a raccontare il naufragio più famoso della storia e, grazie al suo film cult con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, anche del cinema: il naufragio del Titanic.

Nessun Articolo da visualizzare