“VIZIO DI FORMA”: PAUL THOMAS ANDERSON E JOAQUIN PHOENIX A ROMA!

Joaquin Phoenix in Vizio di forma
Joaquin Phoenix in Vizio di forma

Oggi il regista Paul Thomas Anderson ha presentato a Roma, insieme a Joaquin Phoenix, il suo nuovo film Vizio di forma, tratto dal romanzo di Thomas Pynchon e al cinema dal 26 febbraio: c’eravamo anche noi di Ciak! E nel pomeriggio il direttore di Ciak Piera Detassis ha condotto uno speciale incontro col regista (autore anche di Boogie Nights, Magnolia, Il petroliere, The Master) girandogli anche le domande che ci avete mandato accompagnate dall’hashtag #VizioDiForma.

«Avevo pensato ad altri libri di Thomas Pynchon, ma Vizio di forma era il più facile! », ha detto Paul Thomas Anderson. «Lo script era lunghissimo all’inizio. Pynchon? Nessuno lo ha visto. Lui non vuole essere fotografato o intervistato ». Parlando di Larry “Doc” Sportello, il detective interpretato da Joaquin Phoenix: «Le persone come Doc si muovono al ritmo della spiaggia dove vivono ». E riguardo alle sue influenze: «Le catene della colpa di Jacques Tourneur è un noir che mi ha ispirato per Vizio di forma. In generale amo John Huston, Ernst Lubitsch, Billy Wilder. Hitchcock? Un grande, ma non amo tutto Hitch ». Sul cinema: «Non sono un militante della pellicola, va bene il digitale, ma per me la pellicola resta superiore. I film sui supereroi? Non mi dispiacciono, non ho pregiudizi ».
Piera Detassis e Paul Thomas AndersonIl regista ha commentato anche il lavoro gomito a gomito con Johnny Greenwood, il chitarrista dei Radiohead, autore della colonna sonora: «Un genio, un piacere infinito collaborare con lui ». E poi, il lavoro con gli attori: «Girando Vizio di forma ho sentito la necessità di soffermarmi sul volto degli attori, sono loro il cuore del film. Joaquin Phoenix? Forse è davvero confuso a volte, ma i grandi attori sono come lui, istinto e concentrazione ».

 

 

 

 

Guarda la gallery di Paul Thomas Anderson e Joaquin Phoenix a Roma!

(foto di Pietro Coccia)