BOX OFFICE USA: GLI SCATENATI “ANGRY BIRDS” SUBITO IN VETTA

I “furiosi” uccelli arrabbiati della Rovio Mobile si “lanciano” a tutta velocità anche al cinema americano e conquistano subito la prima posizione. Per Angry Birds un debutto da 39 milioni di dollari e 151 in tutto il mondo (in alcuni Paesi, però, il film è in sala dall’11 maggio). A questo punto è facile pensare che la Sony/Columbia Pictures, che nel film ha investito poco più di 70 milioni, metterà presto in cantiere anche il sequel.
Captain America: Civil War è costretto a cedere la prima piazza ma di motivi per sorridere ce ne sono tanti, anzi più di un miliardo. Con i 33.1 milioni del weekend, il cinecomic Marvel sale a 347 milioni casalinghi, mentre dai mercati internazionali arrivano altri 706 milioni che portano il totale a 1.053 miliardi di dollari (quarto maggior incasso di sempre per un film del Marvel Cinematic Universe).

Chiude la top three un’altra new entry: la comedy Cattivi vicini 2. Il sequel della commedia che due anni fa arrivò a incassare la bellezza di 270 milioni di dollari in tutto il mondo, apre con 21.7 milioni (51 worldwide). Ai piani alti della Universal forse ci si aspettava qualche dollaro in più, ma il bilancio è tutto sommato positivo (il budget della pellicola si aggira sui 35 milioni). In quarta posizione troviamo un’altra nuova uscita: si tratta dell’action-comedy a tinte noir, con la strana coppia Russell Crowe-Ryan Gosling, The Nice Guys. Nonostante i giudizi positivi dal mondo della critica, però, il film di Shane Black ha incassato solo 11.2 milioni all’esordio. Gli incassi internazionali saranno decisivi a sancire il successo o l’insuccesso del film che ha avuto un costo di 50 milioni. Staziona a metà classifica Il libro della giungla con 11 milioni e 327 globali (in tutto il mondo è a 857 milioni).

Money Monster – L’altra faccia del denaro è sesto con 7 milioni (27 casalinghi e 36 globali) e stacca nettamente l’horror The Darkness (2.3 milioni e 8 complessivi). Ottava piazza per il film d’animazione Zootropolis (in sala da ben 80 giorni) con 1.7 milioni e 334 totali. In tutto il mondo il cartoon Disney insegue ancora il sogno del miliardo di dollari d’incasso che dista ora meno di 20 milioni. Chiudono la classifica, praticamente a pari merito, il fantasy Il Cacciatore e la Regina di ghiaccio (1.1 milioni, 46.6 casalinghi e 157 worldwide) e Mother’s Day (1.1 milioni e 31 totali).

Intanto, l’uscita internazionale (in oltre 75 Paesi) di X-Men: Apocalisse frutta alla pellicola di Bryan Singer 103.3 milioni di dollari. L’ultimo capitolo della seconda trilogia sugli uomini mutanti arriverà sul territorio nordamericano il prossimo venerdì in 4000 sale e sfiderà Alice attraverso lo specchio.

Nessun Articolo da visualizzare