Emmy Awards 2021, l’hashtag #EmmysSoWhite diffonde la polemica

Gli attori bianchi vincono tutto, vanificando molte delle previsioni fatte.

Cedric The Entertainer, Emmy

Le percentuali di partenza avrebbero fatto presagire una distribuzione diversa nelle premiazioni degli Emmy Awards 2021, gli attori bianchi candidati erano di fatto il 56.3 % delle 96 nomination totali riservate agli interpreti, nelle varie categorie. E in molti casi, le previsioni puntavano a registrare delle vittorie ‘storiche’ proprio per la variegata presenza di grandi nomi e più o meno favoriti a concorrere.

Emmy Awards 2021, tutti i vincitori

Come fa notare The Hollywood Reporter – rilanciando l’hashtag #EmmysSoWhite – i risultati sono stati molto diversi da quel che ci si sarebbe aspettati. A prescindere dal tifo e dall’ironia dello stesso presentatore della serata, Cedric the Entertainer:

“Essere nero, ospitare un evento come questo comporta molta pressione. La mia gente, si aspetta che io possa dare un premio a chiunque. Tipo ‘Yo Ced, andiamo amico, devi dare un Emmy a Martin Lawrence. E non solo a lui, Ced, devi darne uno anche a Sheneneh’. Jimmy Kimmel non ha questo problema. Non deve dare nessun premio a Tony Danza”.

Complessivamente, le nomination andate agli attori di colore, o comunque non bianchi, erano 42 sulle 96 suddette. Con 36 interpreti afro-americani – o afro-latini come la Mj Rodriguez di Pose e Rosie Perez di The Flight Attendant – la percentuale del 37,5% costituisce comunque un miglioramento rispetto al 34,3% del 2020. E le stesse Rodriguez e Perez si uniscono a Lin-Manuel Miranda e Anthony Ramos a comporre un quartetto di artisti latini candidati, tanti quanti i candidati di origine asiatica (Nick Mohammed di Ted Lasso, Bowen Yang del Saturday Night Live, Max Minghella di Handmaid’s Tale e Phillipa Soo di Hamilton).

Al di là dei freddi numeri, le aspettative erano altre, soprattutto dopo che ai Creative Arts Emmy dello scorso fine settimana, tre dei quattro attori vincitori erano stati Courtney B. Vance per Lovecraft Country e i presentatori del Saturday Night Live Dave Chappelle e Maya Rudolph. E dopo che l’onda emotiva seguita alla prematura scomparsa di Michael K. Williams (celebrato dal video ‘In Memoriam’) lo avrebbe voluto favorito su Tobias Menzies come Miglior attore non protagonista in una serie drammatica. Per non parlare di chi aveva già i titoli pronti per “il primo Emmy” a un attore cinese americano, un Non protagonista ‘Non-Binary’, una donna di colore come ‘Supporting’ nella commedia o per la possibilità di Billy Porter e Sterling K. Brown di eguagliare Bill Cosby come afro-americano due volte miglior protagonista.

Alla fine della serata, tra i vincitori ‘Black’ del Primetime Emmy Awards 2021 le cronache riportano anche Ali Barthwell, Greg Iwinski e Mark Kramer, tra gli sceneggiatori di Last Week Tonight, RuPaul per la sua Drag Race (che con l’undicesimo Emmy supera il direttore della fotografia Donald A. Morgan come più premiato di sempre), la Michaela Coel autrice di I May Destroy You e alcuni dei produttori di Last Week Tonight, RuPaul’s Drag Race, Hamilton e lo speciale live per l’Election Night 2020 di Stephen Colbert. Oltre a Debbie Allen, per il Governors Award.

 

Nessun Articolo da visualizzare