La donna alla finestra, su Netflix il thriller di Joe Wright

Amy Adams protagonista di un thriller psicologico claustrofobico firmato da Joe Wright. Grande cast, da Gary Oldman a Anthony Mackie. Ne abbiamo parlato con il montatore, l’italiano Valerio Bonelli

La donna alla finestra

Alcuni film sono destinati a una vita avventurosa. Come La donna alla finestra, prima bestseller editoriale, uscito nel gennaio 2018, firmato da A.J. Finn, pseudonimo di Dan Mallory, che un anno dopo sarebbe finito nell’occhio del ciclone dopo la rivelazione di avere mentito per anni sulle sue condizioni di salute, fingendo di essere affetto da un cancro al cervello.

Non erano mancate le polemiche anche sul romanzo, che ha non poche similitudini con Saving April, scritto da Sarah Denzil tre anni prima.

Ma tutto questo non ha impedito all’attore, drammaturgo e vincitore di un Premio Pulitzer Tracy Letts di trarne una sceneggiatura che sarebbe poi arrivata nelle mani del regista britannico Joe Wright, fresco del successo de L’ora più buia, che ha dato ad Amy Adams il ruolo della protagonista Anna Fox, alcolizzata e agorafobica che vive reclusa in un appartamento. Passa il tempo guardando fuori dalla finestra, e nella migliore tradizione hitchcockiana inizierà a vedere cose strane. Ma sono vere o frutto della sua fantasia?

La donna alla finestra era un film Twentieth Century Fox

Ma l’acquisizione della major da parte della Disney ne ha cambiato i destini, venendo acquistato da Netflix che lo ha messo sulla piattaforma a partire dal 14 maggio. Al fianco di Amy Adams troviamo Gary Oldman, premio Oscar proprio per L’ora più buia, Wyatt Russell, sulla cresta dell’onda grazie alla serie Marvel The Falcon and the Winter Soldier, da cui arriva anche Anthony Mackie, e Julianne Moore.

LEGGI ANCHE: The Falcon and the Winter Soldier, la recensione della serie Marvel-Disney+

C’è anche un po’ d’Italia, il montatore Valerio Bonelli, che aveva già curato l’editing de L’ora più buia e che è stato supervisore al montaggio della serie Netflix SanPa. Lo Abbiamo raggiunto a Londra, dove vive, per parlare de La donna alla finestra.

«Abbiamo girato a New York, ricostruendo l’appartamento della protagonista in un capannone nella zona di Williamsburg» ci dice. «Ho iniziato già durante le riprese, Joe è un regista a cui piace lavorare con il montaggio, in questo film più che mai, perché il set, con i due piani dell’appartamento costruiti uno di fianco all’altro, permetteva diverse soluzioni».

LEGGI ANCHE: SanPA – La Recensione della serie Netflix

Valerio Bonelli
Valerio Bonelli in sala durante il montaggio de L’ora più buia

Una collaborazione che continua, dato che «stiamo ultimando il montaggio del nuovo film di Joe, una versione musical del Cyrano, con Peter Dinklage nel ruolo del protagonista. È la prima volta che lavoro a un musical e la colonna sonora firmata dai The National mi ha dato modo di sperimentare molte cose nuove per me».

Il rapporto tra Joe Wright e Valerio Bonelli continua anche sugli scaffali. Gira pagina per scoprire come

Nessun Articolo da visualizzare