CRISTIADA

For Greater Glory – The True Story of Cristiada Usa/Messico, 2012 Regia Dean Wright Interpreti Andy Garcia, Eva Longoria, Peter O’Toole, Bruce Greenwood, Oscar Isaac Sceneggiatura Michael James Love Produzione Pablo Jose Barroso Distribuzione Dominus Production Durata 2h e 23′

in sala dal 

16 ottobre

Negli anni che vanno dal 1926 al 1929, il Messico fu devastato da una grave crisi. A seguito di una rottura tra il governo e il Vaticano, leggi severissime tolsero libertà di culto pubblico ai cattolici e vescovi e preti vennero perseguitati. Di conseguenza la reazione generò una ribellione armata e diffusa: i Cristeros (così si autobattezzarono) prima disorganizzati e divisi, trovarono unità d’azione e strategia sotto il comando del generale (in pensione) Enrique Gorostieta Velardo (uno dei vincitori del leggendario rivoluzionario Zapata) che, ateo ma liberale e devoto alla tradizione, finì con l’aderire totalmente alla causa.

Un film così evidentemente anacronistico nella forma e nella narrazione da sbalordire. Con il taglio ideologico unidirezionale di tanto cinema più o meno storico della Hollywood “classica”, una turgida rievocazione di una rivolta che vorrebbe essere epica ma che inevitabilmente scivola nello stucchevole e nel retorico quando non nel kitch. Poco si capisce delle ragioni dell’altra parte (perchè il Presidente Plutarco Calles – peraltro autore anche di alcune coraggiose riforme – prese delle decisioni così autolesioniste in un paese cattolicissimo sino alla superstizione come il Messico?), così i cattivi sono particolarmente cattivi (i federales sono pura sbirraglia o sadica o ignorante) e i ribelli cristiani al contrario tutti positivi (e micidiali con le armi), dal ragazzino martire che non rinnega al generale ateo devoto che alla fine vuole confessarsi; persino un prete pistolero viene giustificato quando sotto il suo comando un treno viene bruciato e tante persone finiranno arse vive. Peter O’Toole prende congedo dalla scena in un non memorabile ruolo di prete vegliardo destinato alla fucilazione, Andy Garcia pare ormai un ex divo pronto senza discernimento a ogni impresa. Nel cast anche star come Eva Longoria, Bruce Greenwood, Oscar Isaac (che da solo ammazza 14 federales come in uno spaghetti western dei tempi d’oro), Ruben Blades. Dirige (meglio nelle scene d’azione) Dean Wright che si è fatto solida fama come mago degli effetti speciali (Il Signore Degli Anelli, Cronache di Narnia). Il film è del 2012 ed esce adesso e se non si capiscono i motivi per cui è stato realizzato un progetto simile, la spiegazione arriva con la didascalia finale: 14 dei Cristeros che vediamo in azione qui (tra cui il ragazzino José Sanchez del Rio) sono stati beatificati da Benedetto XVI.

Massimo Lastrucci

Nessun Articolo da visualizzare