GLI ULTIMI SARANNO ULTIMI

Id., Italia, 2015 Regia Massimiliano Bruno Interpreti Alessandro Gassmann, Paola Cortellesi, Fabrizio Bentivoglio, Distribuzione 01 Durata 1h e 43′

In sala dal 

12 novembre

Luciana e il marito Stefano vivono ad Anguillara. Da tempo desiderano un figlio, ma proprio la gravidanza le fa perdere il lavoro, mentre Stefano continua a inseguire progetti impossibili e a non volere un impiego stabile. In paese arriva anche dal Friuli Antonio, un poliziotto trasferito per aver lasciato uccidere un collega. Il destino intreccia le sorti di tutti nel momento di maggior tensione…

Matura in fretta Massimiliano Bruno: al suo quarto film da regista (tratto dall’omonimo monologo teatrale da lui creato con Paola Cortellesi) mantiene i toni da commedia delle pellicole precedenti (Nessuno mi può giudicare, Viva l’Italia e Confusi e felici), ma li stempera nel drammatico, con quelle venature grottesche che erano appartenute alla commedia italiana dell’età d’oro. La vita di Luciana, anche se modesta, sembra bastarle, il marito bamboccione e scansafatiche ha comunque tutto il suo amore. Invece arriva il licenziamento (ipocritamente definito dai dirigenti della sua azienda “contratto non rinnovato”) e le cose cambiano. La speranza viene a mancare e Paola sprofonda nell’esasperazione. Lo stesso procedimento psicologico che soffoca Antonio, trasferito con disonore per non aver saputo difendere il collega a cui era legatissimo e costretto a fare il poliziotto di serie B. Il sorriso amaro di Bruno avrebbe potuto essere ancora più efficace senza un finale che chiude un po’ troppo in positivo. Ma questo difetto di entusiasmo è ampiamente ripagato da una storia che riesce a essere leggera e a far riflettere. La sua esperienza di attore, poi, gli è servita per ottenere un’interpretazione convincente da parte di tutto il cast, nessuno escluso, cosa non sempre riscontrabile nel nostro cinema di questi anni. Nell’insieme del coro svettano i tre protagonisti: Paola Cortellesi rende credibile e umanissima la lenta trasformazione di Luciana, Alessandro Gassmann aggiunge un nuovo tassello alla sua galleria di simpatici impuniti, mentre Fabrizio Bentivoglio è come sempre bravissimo nel costruire personaggi complessi riducendo all’essenziale la sua recitazione.

Valerio Guslandi

Nessun Articolo da visualizzare