ADDIO A TONY BURTON, L’ALLENATORE DI ROCKY BALBOA

È morto all’età di 78 anni l’attore famoso per aver interpretato Duke nella saga del pugile più famoso di Hollywood

tony burtonLa notte degli Oscar sarà un po’ più triste per Sylvester Stallone e tutti i fan della saga di Rocky dopo la morte di Tony Burton, scomparso il 25 febbraio all’età di 78 anni. L’attore ha costruito una fortunata carriera nel mondo del cinema partecipando a film importanti come Shining di Stanley Kubrick e Hook – Capitano uncino con protagonisti Robin Williams e Dustin Hoffman. Ma il ruolo che ha davvero fatto entrare Burton nell’immaginario collettivo è stato quello di Tony Evers detto “Duke”, che fu l’allenatore di Apollo Creed e poi di Rocky Balboa.

tony burtonBurton è stato l’unico a partecipare a tutti i film della saga insieme a Stallone e a Burt Young, che sul grande schermo è ormai noto come Paulie, il fratello di Adriana. Attraverso i flashback del protagonista lo abbiamo visto recentemente anche in Creed – Nato per combattere. «Non fa male! Non fa male! Non fa male! », ripeteva Duke a Rocky durante il difficilissimo incontro con Ivan Drago. Un incoraggiamento diventato leggendario, che forse Sly ricorderà anche durante la prossima cerimonia al Dolby Theatre di Los Angeles quando potrebbe ottenere l’ambita statuetta come migliore attore non protagonista a 39 anni dalla prima nomination per la sua interpretazione nel film originale Rocky.

LEGGI ANCHE: IL RITORNO IN GRANDE DI SYLVESTER STALLONE: I SUOI 5 RUOLI CULT

LEGGI ANCHE:  SPIKE LEE, CHRIS ROCK, GLI OSCAR 2016: LA STATUETTA DELLA DISCORDIA

 

Nessun Articolo da visualizzare