BERLINO 2016: “SAIN AMOUR”, LA COMMEDIA AD ALTO TASSO ALCOLICO CON GERARD DEPARDIEU

Gerard Depardieu e Benoit Poelvoorde chiudono il Festival di Berlino con una commedia ad alto tasso alcolico e comico, Saint Amour, diretta da Benoit Delépine e Gustave Kervern. Nei panni di due contadini, un padre e un figlio sono infatti i protagonisti di un viaggio sulla via del vino destinato a riavvicinarli per sempre, mostrando al pubblico vizi e virtù di chi decide di vivere lavorando la terra e allevando gli animali. Ubriacone e inconcludente, Bruno saccheggia ogni anno gli stand dei viticultori in una fiera agroalimentare di Parigi. Ma un giorno suo padre, preoccupato dell’incapacità del figlio di portare a termine qualunque progetto, lo conduce in un reale percorso attraverso la campagna francese a bordo di un taxi guidato dal giovane Mike. Ne succederanno ovviamente di tutti i colori tra incontri inattesi, cocenti delusioni, necessarie prese di coscienza, confessioni, segreti, equivoci. Un film sulla riconciliazione e sulle seconde chance che la vita non smette di offrire con un finale che non dispiacerebbe al Vinterberg de La comune e che apre le porte a un’altra idea di famiglia, più in sintonia con la natura e i reali bisogni dell’essere umano. Camei di Chiara Mastroianni e dello scrittore Michel Houellebecq nei panni di un laconico gestore di Bed & Breakfast.

Alessandra De Luca

Nessun Articolo da visualizzare