Box office: “Poveri ma ricchissimi” vince la prima sfida dei cinepanettoni

Non c’è gara: se esisteva qualche dubbio, l’esito del week end 14-17 dicembre l’ha spazzato via. Il box office natalizio ha un unico dominatore: è Star Wars – Gli ultimi Jedi, che ha nettamente battuto il resto della concorrenza. Fra giovedì e domenica, il fantasy ha incassato 4,6 milioni, facendo meglio del risultato, ottenuto esattamente un anno fa, dallo spin off della saga Rogue One. A Star Wars Story, che all’esordio totalizzò 3,1 milioni. Gli ultimi Jedi, lanciato sul mercato mercoledì 16, in totale già sfiora i 6 milioni e, in solo cinque giorni, si è insediato all’ottavo posto assoluto nel box office stagionale.

Nel fine settimana appena trascorso, dopo quattro settimane, si è tornati a superare come incasso complessivo quota 10 milioni, merito, oltre che di Star Wars, di Assassinio sull’Orient Express, che ha aggiunto 1,3 milioni al proprio totale, arrivato a 9,6 milioni, cifra che rappresenta il terzo incasso assoluto della stagione e di Poveri ma ricchissimi, che, con 1,1 milioni di euro, ha superato nettamente gli altri due cinepanettoni usciti in contemporanea. Decisamente modesto è stato l’esito di Natale da chef 514 mila euro e bocciato senza appello Supervacanze di Natale con 262 mila euro. Il film collage di De Laurentiis, identificato come una “sòla” per usare una tipica espressione romanesca, è stato rifiutato dal pubblico. Per ciò che riguarda le altre novità, si è difeso La ruota delle meraviglie, che ha totalizzato 651 mila euro ed è destinato ad una lunga tenitura, come accade spesso con i film di Woody Allen, mentre è stata modesta la partenza dell’animazione Il toro Ferdinando, 368 mila euro, che ha subito la concorrenza di altri titoli dello stesso genere già in programmazione e, presumibilmente, anche l’attesa per il nuovo gioiello Disney/Pixar, Coco, in arrivo subito dopo Natale.

Nessun Articolo da visualizzare