CIAK TI INVITA AL CINEMA A VEDERE “MR. HOLMES”, CON IAN MCKELLEN

Ciak ti invita al cinema dal 19 al 22 novembre a vedere Mr. Holmes, diretto da Bill Condon, con Ian McKellen a capo di un cast stellare che comprende Laura Linney, Hiroyuki Sanada, Hattie Morahan, Patrick Kennedy, Roger Allam, Frances de la Tour, Phil Davis e il nuovo arrivato Milo Parker.

Mr. HolmesBasato sul romanzo A Slight Trick of the Mind di Mitch Cullin, Mr. Holmes, vede nuovamente insieme Ian McKellen e Bill Condon, dopo la loro collaborazione in Demoni e Dei (Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura Non Originale) e reinventa il personaggio di Sherlock Holmes facendolo vivere come se fosse una persona reale. Oramai vecchio e in condizioni di salute precaria, il famoso, abile e razionale investigatore è costretto a confrontarsi per la prima volta con le sue emozioni, mentre le sue capacità deduttive lentamente sfioriscono.

Mr. Holmes – Il mistero del caso irrisolto racconta la storia del più famoso detective del mondo sotto una luce nuova e diversa. 1947, Sherlock Holmes, ormai anziano, si è ritirato nella sua fattoria sulla costa inglese, dove trascorre gli ultimi anni della vita allevando api, in compagnia di una governante e del giovane figlio di lei, Roger. Tormentato dal ricordo della sua ultima indagine, il mistero della donna del guanto, Holmes si confida con il ragazzo e ripercorre con lui le circostanze di quell’unico caso rimasto irrisolto e che lo costrinse anni prima a ritirarsi…

Per prenotare il vostro ingresso omaggio basta cliccare su http://mrholmes.iovadoalcinema.it/index.php/attivita/home/ciak/?start=14214987894

 

 

Mr. HolmesÈ il tema dell’invecchiamento che ha convinto il regista Bill Condon ad accettare il progetto quando gli è stato proposto dal produttore Anne Carey. «Ho pensato che la sceneggiatura di Jeffrey Hatcher fosse incredibilmente densa, ricca e poetica. Il film ha le caratteristiche tipiche dei misteri di Sherlock Holmes poiché c’è un caso irrisolto da molti anni su cui lui vuole assolutamente far luce; ma il nodo centrale del film è l’invecchiamento e il mistero di Sherlock Holmes stesso », dice Condon. «Sarà questo “il caso” da risolvere ed è una premessa molto intrigante – chi è Sherlock Holmes se non possiede più le sue sorprendenti e acute facoltà deduttive? E chi è ciascuno di noi senza le qualità che ci contraddistinguono e definiscono mentre viviamo l’ultima fase della nostra vita? ». Uno degli elementi chiave che hanno reso per Bill Condon un piacere dirigere Mr. Holmes è stata l’opportunità di lavorare nuovamente con Ian McKellen: «Dopo aver fatto Demoni e Dei diciassette anni fa, Ian ed io avremmo sempre voluto lavorare di nuovo insieme ma non avevo mai trovato nulla che fosse degno delle sue capacità. Quando ho letto la sceneggiatura, ho pensato che fosse un ruolo perfetto per lui; ero entusiasta quando mi ha chiamato per dirmi che accettava ».

Mr. HolmesIan McKellen era incuriosito dal lento crescendo della storia.Â Â«È una storia di mistero, un thriller », spiega l’attore. «Troviamo Holmes invecchiato, a 93 anni, che vive oramai in pensione nel sud dell’Inghilterra dove si occupa delle api, insieme alla governante e al figlio di lei. Questo è l’inizio della storia che poi pian piano si complica ».
«Tradizionalmente Holmes non è raffigurato come un uomo felice », continua McKellen. «Anche se ha qualità invidiabili nessuno vorrebbe essere lui. E questo vale un po’ anche per il nostro Holmes; ha 93 anni, è un uomo turbato che è andato in pensione forzatamente, completamente chiuso in se stesso. Ci sono meravigliose relazioni tra i personaggi centrali – la governante, il medico, gli ispettori, gli agenti investigativi – sono tutti incredibilmente fedeli e conformi al modo di narrare di Conan Doyle. È una sceneggiatura molto astuta e interessante; la sfida sta nell’imparare a conoscere i personaggi e ciò che li motiva è vedere come in modo schematico o più emotivo arrivano tutti a risolvere il “problema” nella mente di Sherlock ».

Guarda la gallery!

 

 

Nessun Articolo da visualizzare