MATT DILLON SBARCA NELLE EOLIE PER IL MARE FESTIVAL DI SALINA!

Matt Dillon, ex giovane ribelle del cinema, divo indiscusso anni Novanta, sbarca sulle coste siciliane, più precisamente sull’isola di Salina, dove riceverà il premio in ricordo di Massimo Troisi, in occasione del MareFestival. Dillon ha iniziato la sua carriera alla fine degli anni Settanta con I ragazzi della 56ª strada e Rusty il selvaggio – entrambi diretti da Francis Ford Coppola – diventando immediatamente un teen idol. Ma non si è certo limitato a questo. L’indubbio talento e versatilità gli hanno dato modo di passare da commedie leggere come Tutti pazzi per Mary a ruoli più impegnativi come quello di Henry Chinaski, alter ego del folle scrittore Charles Bukowski, in Factotum o di John Ryan in Crash – Contatto fisico. Dietro la macchina da presa nel 2002 con City of Ghosts ora è protagonista assoluto della serie evento Wayward Pines.

«La presenza di Dillon dà un respiro internazionale alla nostra manifestazione. E’ un onore avere un talento straordinario, interprete di memorabili film, prezioso e costante riferimento della cinematografia internazionale, come abbiamo scritto nella motivazione del premio, che gli sarà consegnato dal regista Giovanni Veronesi, altro prestigioso ospite tra i più apprezzati commediografi italiani » sottolinea il direttore artistico del Festival Massimiliano Cavaleri.

Cinque giornate quelle del MareFestival in cui il cinema diventa protagonista a Salina con nomi di grande prestigio: oltre a Dillon la madrina Maria Grazia Cucinotta, Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini, Sabina Guzzanti, Valeria Solarino e Donatella Finocchiaro. Il divo americano salirà sul palco domani per ritirare il premio, una scultura in resina che raffigura il manifesto de Il Postino realizzata dall’artista Antonello Arena.

Rudy Ciligot

Sfoglia la gallery del Mare Festival!

Nessun Articolo da visualizzare