SPECIALE “IL RAGAZZO INVISIBILE”: DAL FILM ALLA GRAPHIC NOVEL

Gabriele Salvatores ha presentato a Lucca Comics & Games alcune immagini in anteprima del suo nuovo film Il ragazzo invisibile, il primo vero e proprio fantasy per famiglie italiano che uscirà al cinema il 18 dicembre. Il film, girato a Trieste, racconta di Michele (l’esordiente Ludovico Girardello, scelto fra 500 ragazzi), un tredicenne che scopre di avere un superpotere: può scomparire alla vista degli altri. Dovrà imparare a gestire questa capacità fra i piccoli grandi problemi dell’adolescenza ma, come tutti i supereroi, affronterà anche uno scontro epico contro i cattivi. Nel cast ci sono anche Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio e Xenia Rappoport. Intanto è già nelle librerie la bellissima graphic novel ispirata al film (guarda più sotto alcune tavole in anteprima!): durante l’incontro col pubblico di Lucca, Salvatores ha raccontato proprio il suo rapporto col cinema fantastico e i fumetti. «Flash Gordon era il mio supereroe preferito », ha detto il regista.  «La Marvel poi ha certamente portato i supereroi in una dimensione più umana. E Ludovico ha dei super problemi nati da un super potere ma anche dei problemi “normali”. Come affrontare la giornata da invisibile? Come andare a scuola? ». Quello di Salvatores è un film di superpoteri, sì, ma «più intimo, in stile italiano. Del resto, perché in Italia non si fanno tanti film fantasy? Noi abbiamo già pronto il secondo capitolo di Il ragazzo invisibile. Vedrete che nel finale del primo si parla del Marocco quindi la prossima volta potremo girare al caldo… ». Gli attori, per Salvatores, restano al centro anche se, come nel suo film, la post-produzione ha un ruolo fondamentale: «Siamo andati a vedere I guardiani della galassia, bellissimo: provate a vedere nei titoli di coda la quantità delle persone che ci hanno lavorato. La creatività ormai non è solo sul set. Io non credo che sia possibile un giorno sostituire gli attori. Gli effetti speciali, anche se bellissimi, sono un involucro ». La storia di Il Ragazzo Invisibile non vive solo attraverso il film, ma anche la graphic novel, il romanzo tratto dal film che uscirà a novembre e a un CD con la colonna sonora. E la storia speciale di Michele è già ancorata nel cuore di Salvatores: «Ci sono molte immagini del film che mi rimarranno dentro. Una è questa: a Trieste c’è la “bora”. Durante le riprese ricordo Ludovico che in una scena doveva correre in bicicletta e inchiodare di fronte al molo. Era una giornata carica di vento e Ludovico non riusciva a frenare perché era troppo forte! E lui pesava anche meno di ora… insomma, il vento che trasporta il ragazzo invisibile! ».

La gallery della presentazione di Il ragazzo invisibile a Lucca

(foto di Simone Raineri)

 

In contemporanea con Lucca, il Trieste Science+Fiction, festival della fantascienza di Trieste, espone la mostra IL RAGAZZO INVISIBILE – IL FUMETTO con alcune immagini tratte dalla graphic novel del film che uscirà in tre albi per Panini Comics: il primo in libreria dal 6 novembre, gli altri due il 27 novembre e l’11 dicembre.

Ecco in anteprima alcune delle tavole in mostra a Trieste fino al 3 novembre!

 

 

 

Nessun Articolo da visualizzare