Che Dio ci aiuti 6, Elena Sofia Ricci: “Torniamo ad accogliere gli spettatori con allegria e follia”

Da stasera 7 gennaio su Rai1 la sesta stagione di "Che Dio ci aiuti". Elena Sofia Ricci orna nell'abito talare di Suor Angela.

Da giovedì 7 gennaio, su Rai 1, al via la sesta stagione della fiction Che Dio ci aiuti. Venti episodi suddivisi in dieci serate, con il ritorno di vecchi e nuovi personaggi, tra cui, ovviamente, l’immancabile Suor Angela di Elena Sofia Ricci. Insieme a lei tornano Francesca Chillemi nei panni di Azzurra, Valeria Fabrizi in quelli di Suor Costanza, Gianmarco Saurino, Simonetta Columbu, Diana Del Bufalo più le new entries Pierpaolo Spollon (che si aggiunge al suo collega Saurino direttamente da Doc – Nelle tue mani) ed Erasmo Genzini.

Che Dio ci aiuti 6 – Trama

Anno nuovo, città nuova. Per la sesta stagione di Che Dio ci aiuti il Convento degli Angeli prepara le valigie e trasloca ad Assisi, la città in cui suor Angela è cresciuta, dove ha trovato la vocazione e dove vive ancora oggi suo padre, Primo, con cui non ha più rapporti da anni. Questa volta suor Angela deve compiere una missione particolarmente difficile perché riguarda se stessa e il suo passato, deve fare i conti con un segreto, una ferita nascosta nella sua anima, ma ancora aperta. A farle compagnia troviamo ancora suor Costanza, che dovrebbe farsi da parte per lasciare spazio alla nuova Madre Superiora del convento, ma che fa di tutto per dimostrarsi ancora utile. Come cercare la nuova barista dell’Angolo Divino e assumere Carolina, una ragazza misteriosa e cinica, che le dà filo da torcere.

C’è Azzurra, che ha appeso al chiodo le sue scarpe Chanel per portare al collo il Crocefisso. Azzurra è una novizia, ha abbracciato la vocazione, ma le prove per lei non sono ancora finite. Ci sono poi Nico e Ginevra, innamorati che stanno per sposarsi, ma il loro amore sarà messo alla prova dal ritorno di Monica, l’ex di lui. Monica ha perso tutto e cerca di ripartire seguendo un ritrovato istinto materno e contando sull’amicizia del suo primo grande amore, Nico.

Infine ci sono Erasmo, un ragazzo di strada, impulsivo e attaccabrighe che arriva a sconvolgere l’esistenza di suor Angela (e non solo) ed Emiliano, uno psichiatra dell’infanzia che si troverà all’interno di un triangolo amoroso.

Il cast in conferenza

“Torniamo a casa sotto vari punti di vista. Il convento, che sia a Modena, a Fabriano o ad Assisi, è sempre una casa che accoglie tutti gli spettatori” commenta Elena Sofia Ricci, ormai al suo sesto anno consecutivo come protagonista della serie. “Noi li riaccogliamo con la stessa allegria, la stessa follia e tutte le dinamiche tipiche di ‘Che Dio ci aiuti'”.

Sul com’è stato lavorare in piena pandemia, la Ricci ha raccontato:

“Quest’anno è stato più difficile degli altri, le condizioni erano ardue, venivamo sottoposti a tre tamponi a settimana e purtroppo qualcuno è stato anche colpito dal virus. Ma siamo stati supportati da una grande produzione, la troupe è stata fantastica. Valeria Fabrizi per me è come una seconda mamma, una maestra di vita, riesce sempre a risollevarci il morale nonostante tutte le cose che le succedono. Come gruppo siamo davvero tutti uniti, c’è qualcosa di molto profondo che ci lega, ci vogliamo molto bene.” 

Qual è il segreto del successo di questa serie? 

“Sono molti. In primis facciamo vedere parti bellissime dell’Italia dal punto di vista estetico e forse questa stagione è ancora più bella. Assisi ha una forte carica spirituale. Poi ci sono i personaggi, la loro umanità e imperfezioni, che li pongono di fronte a Dio con energia e speranza. Tutto questo mischiato ad una travolgente comicità. La serie riesce a passare dal momento commovente e spirituale a quello super comico, da commedia all’italiana. Molto di quello che vedete in scena viene direttamente da come siamo noi sul set, gag nate dalla nostra genuina complicità”.

Nessun Articolo da visualizzare