“Mamma Ho Perso l’Aereo” e quell’inquietante teoria sulla presenza del diavolo

Il web è il regno delle ipotesi più folli e intriganti: visto che siamo a Natale vi raccontiamo della folle teoria diffusa intorno al film per famiglie Mamma ho perso l’aereo, trasformandolo in qualcosa di inquietante. 

L’utente reddit drewgarr qualche anno fa ha fatto notare come la sequenza di eventi che porta la mamma di Kevin, Kate McCallister (Catherine O’Hara), a tornare in tempo a casa per le feste e ritrovare il protagonista (Macaulay Culkin) potrebbe essere interpretata anche come il risultato non della gentilezza umana, ma di un patto con il Diavolo.

Nel caso specifico, il Diavolo sarebbe rappresentato dal personaggio di Gus Polinski (John Candy), l’uomo che si offre di aiutare Kate portandola Chicago dopo aver sentito la donna confessare di esser pronta persino a vendere l’anima al diavolo per ritrovare suo figlio. 

Questa teoria è basata sul simbolismo di alcuni elementi che troviamo nella scena dell’aeroporto di Scranton a cominciare dal fatto che la scena si svolge su un crocevia rappresentato dall’aeroporto e finendo con il fatto che a quanto pare il Diavolo abbia una predilezione per gli strumenti a fiato come viene spesso rappresentato nell’iconografia classica.


Inoltre, la celebre canzone Sympathy For The Devil dei Rolling Stones inizia proprio con le parole “Please allow me to introduce myself” ovvero “Mi permetta di presentarmi”, le stesse che in originale pronuncia Polinski nel parlare con Kate McCallister.

E naturalmente, da buon tentatore, l’astutissimo demonio cerca da subito di distrarre la sua vittima e di accaparrarsi la sua simpatia facendo la parte del simpatico leader di una band. Demoni anche loro magari. Anche questo è il web. Buone feste!

Nessun Articolo da visualizzare