Dylan Penn è pronta a dirigere il padre Sean: “Ho lo script”

Dopo la collaborazione in Flag Day, i due si scambierebbero i ruoli

Dylan Sean Penn (Kopaloff Filmmagic)
Dylan Sean Penn (Kopaloff Filmmagic)

Erano insieme all’ultimo Festival di Cannes, lui regista e lei al suo primo ruolo importante in Flag Day. Oggi Dylan Penn si dice già pronta a passare dietro la macchina da presa per dirigere un suo lungometraggio, e soprattutto il suo celebre padre, Sean Penn, con il quale si verificherebbe un originale scambio di ruoli.

Cannes 2021, anche Flag Day di Sean Penn tra i film più attesi

“Mi piacerebbe rovesciare tutto” ha dichiarato la trentenne attrice e modella, rivelando di avere qualcosa di più di un semplice desiderio: “Ho uno script. Sono pronta”. Pronta a ricambiare il favore al padre, dopo il rifiuto di circa quindici anni prima.

La prima volta che Sean Penn ha avvicinato sua figlia per proporle il ruolo di Jennifer Vogel di Flag Day, la ragazza aveva solo 15 anni. “È stato un duro no, – ricorda ancora l’interessata, interrogata da The Hollywood Reporter. – Ma ora ho 30 anni e una visione diversa di quanto sia fantastico questo ruolo e di quanto incredibile la storia”.

Hopper Penn nel corto dei ‘figli d’arte’ di Steven Spielberg e Stephen King

Dopo l’esordio come attrice nell’horror Condemned di Eli Morgan Gesner (2015) e la parte di Diane nell’Elvis & Nixon di Liza Johnson (2016), ora il prossimo obiettivo è dunque la regia: “Devo trovare i soldi – dice Dylan – e poi ho bisogno di lui, prima di poterne parlare di più”. Lui è ovviamente Sean Penn, totalmente in linea con la figlia e pronto a sostenerla: “So per l’esperienza fatta lavorando a questo film che sarà una regista meravigliosa, e presumo che se è quello che vuole che accada, così sarà”.

Nessun Articolo da visualizzare