L’uomo in fuga, Edgar Wright dirigerà un nuovo adattamento del libro Stephen King

Nuovo progetto per il regista londinese, basato direttamente sul bestseller distopico di Stephen King

Paramount Pictures è in trattative con Edgar Wright per sviluppare e dirigere un nuovo adattamento di “L’uomo in fuga”, il romanzo futuristico di Stephen King, pubblicato nel 1982 con lo pseudonimo di Richard Bachman.

Secondo i primi dettagli, il nuovo adattamento non sarà un remake de L’Implacabile, il film del 1987 con Arnold Schwarzenegger liberamente ispirato al libro di King. Lo scrittore/regista di Baby Driver scriverà la storia insieme a Michael Bacall, che sarà molto più fedele al romanzo bestseller di King.

Trama

Ben Richards è un uomo disperato: senza lavoro, senza soldi, con una moglie che deve prostituirsi per raccogliere il denaro sufficiente alle cure della figlia malata. Nel futuro del romanzo le malattie, la povertà e il degrado urbano fanno da sfondo a centinaia di reality dove la gente gioca e accetta ogni cosa pur di cambiare la propria triste realtà. Ben allora decide che non ha nulla da perdere: farà parte del programma più seguito del secolo “l’uomo in fuga”. Un uomo solo braccato da tutti gli abitanti degli USA; 100 giorni per sopravvivere e vincere milioni e milioni di dollari, ogni ora di vita 100 dollari in più. Ma mai nessuno è riuscito a superare le 48 ore…

Simon Kinberg e Audrey Chon produrranno attraverso l’etichetta Genre Films, insieme a Nira Park di Complete Fiction. Edgar Wright è notoriamente selettivo nelle sue scelte stilistiche, ma la prospettiva di una nuova versione di “L’uomo in fuga” lo ha intrigato, a dimostrazione della grande fiducia che ripone nel testo di King.

Nessun Articolo da visualizzare