I GUARDIANI DELLA GALASSIA

Guardians of the Galaxy Usa, 2014 Regia James Gunn Interpreti Chris Pratt, Zoe Saldana, David Bautista, Lee Pace, Benicio del Toro, Josh Brolin Sceneggiatura James Gunn, Nicole Perlman Produzione Kevin Feige Distribuzione Walt Disney Pictures Durata 2h 1′

In sala dal

22 ottobre

Dal cuore degli anni ’80, rapito da pirati alieni chiamati Ravagers, Peter Quill cresce libero e allegramente mascalzone in un altrove nello spazio/tempo/multiverso. Ma quando si impadronisce di una misteriosa sfera, ambita da tanti malintenzionati e inseguito dal sexy sicario verdastro Gamora, intuisce di essere finito in un gioco molto più grande. Tanto da mettere in discussione l’esistenza stessa della galassia. Imprigionato, con Gamora, il forzuto Drax, il procione geneticamente modificato Rocket e l’alieno-albero Groot stringerà un mutuo patto, a difendere l’impero di Nova dal fanatico Kree Ronan e dal corsaro trafficante Yonda, per tacere del temibile titano Thanos.

Per qualche critico oltreoceano è il più bello dei 10 film prodotti dalla Marvel Cinematic Universe. Di certo è vivacissimo, azzeccata commistione tra la Space Opera (remember “Guerre stellari”?) e l’umorismo spigliato tanto caro alla casa di “Iron Man”. Colorato e fitto fitto di soliti noti di contorno (purtroppo nella traduzione italiana si perderanno anche le voci di Josh Brolin – visibile solo in capture motion – Vin Diesel e Bradley Cooper) a far festa tra pirotecnici inseguimenti, battaglie epocali, effetti specialissimi. Il regista James Gunn proviene dallo sgangherato mondo trash della Troma (ma poi ha girato due interessanti variazioni sul genere come Slither e il parodistico-amaro Super) e non ha perso nulla in freschezza e inventiva nel salir di categoria. Il protagonista Chris Pratt (Zero Dark Thirty e Lei) è simpatico come pochi (proprio come l’Harrison Ford/Han Solo di Star Wars) e il resto del cast mostra di divertirsi divertendo. Come è costume della ditta non mancano poi riferimenti e contatti con le altre saghe Marvel (nel prossimo futuro rivedremo Thanos alle prese con gli Avengers). Insomma tutti felici e contenti, nel mondo ha già incassato più di 705 milioni di dollari e non è evidentemente finita, dando già appuntamento al ritmo di musica soul (già perché la colonna sonora è deliziosamente passatista, acchiappa anche gli over cinquanta) per il 2017, con il secondo capitolo.

Massimo Lastrucci

Nessun Articolo da visualizzare