TUTTO MOLTO BELLO

Italia, 2014 Regia Paolo Ruffini Interpreti Paolo Ruffini, Frank Matano, Gianluca Fubelli, Nina Senicar, Chiara Gensini, Chiara Francini Sceneggiatura Giovanni Bognetti, Guido Chiesa, Paolo Ruffini Produzione Maurizio Totti, Alessandro Usai Distribuzione Medusa Durata 1h e 30′ www.medusa.it

In sala dal

9 ottobre

In attesa di diventare padre (un incidente di percorso), l’agente delle tasse Giuseppe (Ruffini), pignolino, serioso e integerrimo, è in balia di dubbi, angariato oltretutto dal – diciamo così – suocero commerciante cui ha fatto dare una sonora multa. Lì, in corsia, davanti alla vetrata dietro cui riposano i neonati in culla, conosce Antonio (Matano), espansivo, ottimista, cordiale, praticamente il suo opposto speculare. Eppure sarà proprio quest’ultimo a coinvolgerlo in una pazzesca avventura “tutta in una notte”, tra cantanti dementi, pazzi armati, boy scouts, Pupo in spiritoso cameo, emiri scialacquatori, poliziotti all’inseguimento e via di varia umanità. Mentre intanto la povera compagna Anna (Francini) è in preda alle doglie e lo sta aspettando, maledicendolo. Alla fine, ma proprio alla fine, sarà “tutto molto bello”.

Il livornese Paolo Ruffini chiama a sé una pimpante compagnia di comici ed entertainers da tv (Frank Matano, Gianluca Fubelli su tutti) e raffazzona un “on the road” pacioccone e perbenista. La morale è quella dell’amore che vince tutto, trasformando persino i caratteri più refrattari. Un messaggio generazionale che confida più nella simpatia e la dinamicità del team che non nella cura della sceneggiatura e della regia, con comicità un po’ forzata e tanti buoni sentimenti sbandierati. Ruffini studia da commediante a tutto campo e qualche qualità ce l’ha, tra difetti di inesperienza e punte di pressapochismo piuttosto evidenti.

Massimo Lastrucci

Nessun Articolo da visualizzare