“LA SPIA CHE VENNE DAL FREDDO” DIVENTA UNA MINISERIE TV

Un altro romanzo di John le Carrè sarà adattato per il piccolo schermo? A quanto pare sì. Dopo il fortunato The Night Manager questa volta l’opera prescelta dello scrittore britannico è La spia che venne dal freddo.

Secondo le prime indiscrezioni Paramount TV è intenzionata a produrre una miniserie che potrebbe avere come protagonista Aidan Gillen, il noto Lord Baelish de Il trono di spade. Presto quindi potremo rivedere Alec Leamas alle prese con il pericoloso mondo dello spionaggio proprio come accadde nel 1965 quando il racconto fu adattato per il cinema ed omonimo film ebbe come protagonista Richard Burton. Il clima teso e difficile della Guerra Fredda torna dunque protagonista in tv complice anche il recente successo al cinema de Il ponte delle spie di Steven Spielberg che ha portato in scena quell’epoca di incertezze e conflitti internazionali, molto simile a quella che per certi versi stiamo vivendo negli ultimi tempi. Ma se Gillen sarà impegnato con La spia che venne dal freddo significa che dirà addio a Il trono di Spade? È ancora presto per saperlo ma se i calendari delle due produzioni dovessero entrare in conflitto l’attore sarebbe costretto a fare una scelta. Di certo però tutto deve ancora essere definito nei dettagli ma qualche fan potrebbe essere già impegnato a elaborare interessanti teorie sul destino di Ditocorto.

Nessun Articolo da visualizzare