“LA RAGAZZA DEL TRENO”, DAL BEST SELLER AL FILM

Disoccupata, con seri problemi di alcolismo e un matrimonio finito male. Rachel Watson è una donna di 32 anni che vive a Londra, meglio conosciuta come La ragazza del trenoil romanzo del 2015 di Paula Hawkins, subito diventato best seller negli Stati Uniti e in Gran Bretagna (edito in Italia da Piemme). Tate Taylor ha adattato la storia nell’omonimo film, previsto per l’autunno, con Emily Blunt protagonista, che abbiamo visto recentemente in Il cacciatore e la regina di ghiaccio. L’unica differenza è nell’ambientazione che da Londra si sposta a New York nel thriller che ha, tra gli altri attori, Rebecca Ferguson, Haley Bennett, Justin Theroux, Luke Evans e Allison Janney. 

Rachel non riesce ad accettare la fine del suo matrimonio, soprattutto perché l’ex marito Tom si è da poco risposato con Anna, la sua amante e causa della fine del matrimonio con Rachel. Tom poi è anche diventato padre di una bambina. Così Rachel cerca di ancorarsi al passato. A causa del suo alcolismo è stata da poco licenziata, ma ciò nonostante continua a prendere il treno ogni mattina, fingendo di andare al lavoro per salvare le apparenze con la sua coinquilina. Durante i suoi quotidiani viaggi in treno osserva la vita delle persone attraverso il finestrino, finché la sua attenzione non si ferma su una coppia, a cui ha dato i nomi di Jess e Jason, che idealizza come la coppia perfetta. In realtà la loro storia non è perfetta come sembra. Un giorno in treno Rachel assiste a qualcosa di più sconvolgente, un omicidio in cui pensa di poter essere coinvolta. Rachel vede la donna che prima le sembrava felice della sua storia perfetta con un altro uomo e poi scomparire nel nulla. La notte della scomparsa di Megan coincide con la notte in cui Rachel ha bevuto più del solito ed è rimasta ferita e senza alcun ricordo. Pensando di essere responsabile in qualche modo della scomparsa della donna, Rachel inizia ad indagare per conto suo. Il giallo porterà a una verità sconcertante. 

Nessun Articolo da visualizzare