SE LA SERIE SI GUARDA SULLO SMARTPHONE: L’IDEA DI LUC BESSON

Non c’è scampo alla tirannia degli smartphones. Luc Besson produrrà una serie di dieci episodi da dieci minuti destinata ai dispositivi mobili, Killer’s School. A metà tra NikitaKick-Ass, la serie racconterà una storia di adolescenti addestrati per diventare killers professionisti. Il cast e la data di diffusione rimangono ancora un segreto, ma secondo alcune indiscrezioni attori europei saranno affiancati da un talento americano. Scritta da Besson stesso, la serie è co-diretta da Pascal Sid, il regista di Behind The Walls e produttore di Night Fare di Julien Seri e da Olivier Schneider, il coreografo delle scene di lotta di Spectre.

Ambientata a Parigi e nelle banlieues, la serie sarà girata questa estate in inglese e sarà diffusa dalla nuova piattaforma digitale Blackpills, creata dai due imprenditori francesi, Xavier Niel, fondatore del service provider Free, e Daniel Marhely, creatore di Deezer. Il regista di Lucy che ora ha appena terminato le riprese di Valérian et la cité des mille planètes, il film francese più caro di tutti i tempi, non è nuovo alle serie. No Limit (2014 in Italia) è il lavoro con cui Luc Besson ha debuttato nella scrittura e produzione televisiva. Ispirandosi a Breaking Bad la serie racconta delle avventure di Vincent Libérati, un agente segreto colpito da un male incurabile che tra una missione e l’altra cerca di ricostruire i rapporti con la difficile figlia adolescente e con l’ex moglie. No Limit ha avuto ascolti record e tre stagioni. Se anche la prossima avrà lo stesso successo, saremo definitivamente destinati a una vita online. 

Nessun Articolo da visualizzare