“SUFFRAGETTE” APRIRÀ IL TORINO FILM FESTIVAL 2015

Dopo aver ricevuto premi e consensi il film, interpretato da tre attrici d’eccezione e basato su fatti realmente avvenuti, aprirà questa sera il 33º Torino Film Festival, alla presenza della regista Sarah Gravon e della sceneggiatrice Abi Morgan.

SuffragetteFin dalla Rivoluzione Francese alcune figure fondamentali e coraggiose hanno saputo afferrare a mani nude la Storia socio-culturale, così da cambiarla e riscriverla, non senza essersi sacrificate. Quelle donne, che costituivano il movimento femminile delle suffragette, hanno lottato per ottenere il diritto al voto, espandendo la loro lotta per l’eguaglianza e l’identità nel Regno Unito, in America, in Germania e, più tardi, anche in Italia. Oggi il film Suffragette racconta la loro storia, concentrandosi proprio sulla biografia dell’attivista britannica Emmeline Pankhrust, ovvero la guida del movimento inglese di diritto al voto femminile. Nella pellicola diretta da Sarah Gravon (Brick Lane) e sceneggiata da Abi Morgan (Shame, The Iron Lady), il ruolo di Emmeline è stato affidato all’attrice Premio Oscar Meryl Streep, affiancata da due altrettanto grandi interpreti: Helena Bonham Carter e Carey Mulligan.

SuffragetteSuffragette sarà presentato in anteprima questa sera alla cerimonia d’apertura del Torino Film Festival. Nello specifico il film racconta oltre che di Emmeline Pankhurst, anche di Maud: una madre, una moglie, una lavoratrice che prende parte al movimento clandestino delle suffragette. Da noi Suffragette sarà in sala a marzo 2016 distribuito da BiM, ma all’estero la pellicola ha già ricevuto numerosi premi, tra cui due Hollywood Film Awards – Miglior Attrice a Carey Mulligan e Miglior Compositore ad Alexandre Desplat – oltre che diverse candidature agli imminenti British Indipendent Film Awards, che si terranno il 6 dicembre all’Old Billingsgate di Londra.

Damiano Panattoni

Nessun Articolo da visualizzare