John Cena, “Il set di Fast and Furious 9 come un ring di wrestling”

L’ex campione di wrestling racconta «il sogno avveratosi di lavorare nella saga del cuore». E spiega la predilezione per il set in Scozia

John Cena - Fast and Furious 9
John Cena - Fast and Furious 9

«C’è voluto molto tempo, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e il surreale è diventato realtà: Fast & Furious 9 è al cinema e io ne faccio parte». John Cena, uno dei più famosi lottatori WWE, è entusiasta. Ormai è a tutti gli effetti un attore affermato, con due progetti in uscita, entrambi muscolosi come lui.

Oltre a F&F 9 c’è infatti anche The Suicide Squad – Missione suicida, anche questo al cinema ad agosto.

LEGGI ANCHE: The Suicide Squad – La recensione

«Di Fast & Furious sono un fan sin dagli inizi. Sono cresciuto con la saga, vidi il primo da
ragazzo appassionato di motori e della cultura della velocità che c’è dietro. Non ho mancato
nessuno degli otto film precedenti quando sono usciti, ma naturalmente, quando ho capito che avrei avuto l’opportunità di farne parte anche io, li ho riguardati tutti in una lunga maratona. Poi ho letto il copione e il mio primo pensiero è stato: “Questo film è veramente il pezzo da novanta di tutta la saga”».

John Cena, ci racconta la sua esperienza sul set?

Di questo film ho trovato che non è molto diversa dall’esperienza sul ring del Wrestling. Ci sono questi individui che rischiano l’osso del collo ogni giorno, che vogliono fare meglio e di più, e un po’ la stessa cosa accadeva sul set di Fast & Furious.

fast and furious john cena

L’hanno accolta bene?

È una famiglia e mi sono sentito subito parte di quella famiglia, sì sono molto accoglienti e molto aperti. È stata una bellissima esperienza. Quando ci trovavamo tutti sul set era come essere ad uno di quei pranzi domenicali in famiglia. Ci si voleva bene.

LEGGI ANCHE: Fast & Furious 9 – The Fast Saga: la recensione

Chi è Jakob, il suo personaggio?

È il fratello di Dominic. I due si sono allontanati da tanto tempo e quando si ritrovano si scopre perché. Lo scopo nella vita di Jacob è essere più forte, veloce e intelligente del fratello. Jakob rappresenta anche il passato di Dominic e la metafora è che non si fugge dal proprio passato.

Si è dovuto allenare, fisicamente, per il ruolo?

L’allenamento di Jakob è quello giornaliero che faccio da una vita. La forza fisica e la salute sono i miei obbiettivi da sempre, non ho dovuto fare un particolare allenamento per questa parte. Qualche volta, quando giro un film, devo semplicemente cambiare i miei orari di allenamento, per motivi di agenda, tutto qui. Forse l’allenamento che ho dovuto fare è stato più psicologico.

LEGGI ANCHE: Fast and Furious 9, John Cena costretto a scusarsi con i fan

In che senso?

Mi sono dovuto mettere nei panni di un uomo che ha una pessima relazione con suo fratello
per un motivo molto specifico. Ma quella è la parte divertente, impersonificare è uno sport
che ho imparato a fare dai tempi del WWE.

fast and furious john cena
(from left) Dom (Vin Diesel) and Jakob (John Cena) in F9, directed by Justin Lin.

Girando questo film siete stati in tantissimi luoghi della terra. Uno è rimasto nel cuore?

La Scozia. Ci siamo stati quel che basta per apprezzare il paesaggio ma non abbastanza da
non pensare: “Ci devo tornare”. Anche perché c’è una cosa che non puoi fare quando sei sul set a guidare ‘fast & furiously’, ed è apprezzare un buon whisky single malt.

Nessun Articolo da visualizzare