Festa del Cinema di Roma 2021: Burton, Tarantino e la Selezione Ufficiale

Presentata la nuova edizione della kermesse, i film e gli ospiti.

Festa del Cinema di Roma 2021: il programma completo

“Stiamo ripartendo e quest’anno lo rifacciamo nella voglia di essere nella normalità” dice Laura Delli Colli accogliendo gli spettatori della conferenza di presentazione della 16esima Festa del Cinema di Roma (qui il programma completo)  che si svolgerà dal 14 al 24 ottobre. Una edizione che promette tante “occasioni di collaborazione e progetti condivisi”.

Come l’iniziativa Poltrone Rosse, con l’associazione degli attori UNITA, al fianco delle donne del cinema, in supporto e per solidarietà alle donne assenti dal lavoro per maternità o l’arrivo della festa nelle case rifugio per le donne vittime di violenza. E ancora a Rebibbia, nelle biblioteche, tra i senza tetto, negli ospedali e con le attrici del carcere femminile al MAXXI impegnate con uno spettacolo particolare. Una festa che dai due Auditorium e la Casa del Cinema si sposta nella città e nelle sue aree meno glamour e che sottolinea la citazione per gli sceneggiatori – come da richiesta dei 100 autori – per dare ulteriore visibilità a una categoria che i festival spesso dimenticano.

Nel programma di Alice nella città 2021 film, restauri e grandi ospiti

Dopo l’ufficializzazione dei 4.165.000 di euro di budget – mezzo milione in più del 2020, anno difficile, nel quale gli investimenti sono stati mirati soprattutto ad assicurare la sicurezza in un momento cruciale della pandemia di Covid-19 – la parola passa al Direttore Artistico Antonio Monda. Che definisce l’evento “femminile e internazionale”, prima di entrare nel merito di un programma che registra la presenza di 22 registe donne e di film di 22 diversi paesi, dall’Arabia Saudita al Kossovo.

Dovremo dividerci tra le mostre su Zerocalcare (protagonista di un incontro) e sulle donne afghane, oltre a quella su Il marchese del grillo, per l’anniversario del film. I film “della vita” – quest’anno i “Guilty Pleasure” Pretty Woman, Don Camillo e l’onorevole Peppone, Le barzellette, il cubano Patakín, Il merlo maschio, Colpo vincente, Notting Hill – e le cinque preaperture, la retrospettiva su Arthur Penn e i documentari su Eugenio Scalfari, Marina Cicogna, Caterina Caselli, il mondo dei DJ e l’extended version di JFK di Stone. Oltre agli omaggi a Monica Vitti, presentato da Paola Cortellesi in occasione del suo 90esimo compleanno, Giorgio Strehler, Luigi Proietti detto Gigi di Edoardo Leo, Radio Radicale e Pier Vittorio Tondelli, e gli eventi speciali su Carlo Verdone (il Vita da Carlo di Amazon), l’altra serie A casa tutti bene di Gabriele Muccino e il film E noi come stronzi rimanemmo a guardare di Pif.

Festa del Cinema di Roma 2021: tutto il programma completo

Ospiti graditi e attesissimi Tim Burton, Quentin Tarantino, Zadie Smith, fratelli Manetti, Marco Bellocchio (con la sua serie Esterno Notte), Luca Guadagnino, John Wright, Peter Dinklage (purtroppo solo online), Claudio Baglioni, Frank Miller, Alfonso Cuaron, Jessica Chastain, protagonista del film di apertura Gli occhi di Tammy Faye e tanti altri, anche – si spera – dal film di chiusura Eternals e il Belfast di Kenneth Branagh.

Di seguito i titoli della Selezione Ufficiale della Festa del Cinema di Roma 2021:

 

THE EYES OF TAMMY FAYE
di Michael Showalter, Stati Uniti, 2021, 126’
Cast: Jessica Chastain, Andrew Garfield, Cherry Jones, Vincent D’Onofrio, Sam Jaeger, Fredric Lehne Nel corso degli anni ’70 e ’80, la telepredicatrice evangelista Tammy Faye e suo marito, Jim Bakker, entrambi di umili origini, crearono la più nota rete televisiva di trasmissioni religiose al mondo e un parco a tema cristiano. Idolatrata dal pubblico per il suo messaggio di amore, compassione e gioia, Tammy Faye diventò una sorta di leggenda per le sue ciglia finte, il suo modo di cantare e la voglia di accogliere persone di ogni estrazione sociale. Tuttavia, non ci volle molto prima che irregolarità finanziarie, infidi rivali e scandali provocassero la caduta dell’impero che tanto brillantemente i due coniugi erano riusciti a costruire.

L’ARMINUTA | GIRL RETURNED – L’ARMINUTA
di Giuseppe Bonito, Italia, Svizzera, 2021, 110’
Cast: Sofia Fiore, Carlotta De Leonardis, Vanessa Scalera, Fabrizio Ferracane, Elena Lietti, Andrea Fuorto, Stefano Petruzziello, Giovanni Francesco Palombaro Fiorita
Estate 1975. Una tredicenne sale le scale di una casa malmessa. La aspetta la famiglia in cui è nata, e che quando aveva pochi mesi l’ha ceduta a dei cugini benestanti che vivevano in città. Non sa perché la coppia di parenti che l’ha cresciuta ha deciso di restituirla, se è colpa sua o della malattia che ha colpito Adalgisa, la donna che pensava fosse sua madre. Ora deve sopravvivere alle cattiverie del fratello Sergio, alle attenzioni di Vincenzo, all’indifferenza di una donna che deve chiamare mamma, alla durezza del padre, alle regole spietate della povertà, agli sguardi del paese, per cui lei è l’Arminuta, la Ritornata. Ha una sola alleata, sua sorella Adriana, di dieci anni, sola come lei in un mondo di adulti incapace di affetti e di parole.

BECOMING COUSTEAU
di Liz Garbus, Stati Uniti, 2021, 93’ | Doc |
Jacques-Yves Cousteau è stato un regista, un esploratore, un ambientalista, un inventore. Per più di quarant’anni le sue spedizioni in fondo agli oceani sono state emblemi dell’amore per la natura e per la scienza. Ha lanciato, già più di mezzo secolo fa, allarmi profetici sul surriscaldamento climatico e sulla fragilità del nostro pianeta. Ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes e il premio Oscar® per il miglior documentario con Il mondo del silenzio, diretto insieme a Louis Malle. Ha inventato il dispositivo di respirazione subacquea Aqua-lung. Questo documentario racconta Cousteau, la sua vita, i suoi film, tutto ciò che lo ha reso la più nota icona ecologista del ’900 e l’uomo che ha ispirato intere generazioni a proteggere la Terra.

C’MON C’MON
di Mike Mills, Stati Uniti, 2021, 108’
Cast: Joaquin Phoenix, Gaby Hoffmann, Woody Norman, Scoot McNairy, Molly Webster, Jaboukie Young-White
Johnny, giornalista radiofonico di buon cuore ma emotivamente bloccato, è impegnato in un progetto che lo porta a spostarsi attraverso gli Stati Uniti per intervistare bambini di tutto il Paese su ciò che pensano del mondo e del futuro. Un giorno sua sorella Viv gli chiede di badare al figlio Jesse, di otto anni, mentre lei si prende cura del padre del bambino, un uomo che soffre di disturbi mentali. Johnny accetta la richiesta, e si ritrova a creare con il nipote un legame inaspettato e tenero che li cambia entrambi, mentre vivono insieme un indimenticabile viaggio tra Los Angeles, New York e New Orleans.

CHARLOTTE
di Éric Warin, Tahir Rana, Canada, Francia, Belgio, 2021, 92’
Con le voci di: Keira Knightley, Brenda Blethyn, Jim Broadbent, Sam Claflin, Eddie Marsan, Helen McCrory, Sophie Okonedo, Mark Strong
La storia vera di Charlotte Salomon, giovane pittrice ebrea tedesca che diventa adulta a Berlino alla vigilia della II guerra mondiale. Dotata di una sfrenata fantasia e di un grande talento, sogna di diventare un’artista. Il suo primo amore rafforza la sua determinazione. Ma il mondo intorno a lei cambia rapidamente e pericolosamente, scombinando i suoi progetti. Quando le politiche antisemite iniziano a fomentare la violenza delle masse, Charlotte lascia Berlino per la sicurezza della Francia, dove ricomincia a dipingere e trova un nuovo amore. Ma il suo lavoro viene ancora interrotto, stavolta da una tragedia familiare che svela un oscuro segreto. Charlotte troverà la salvezza nella monumentale impresa di dipingere la storia della sua vita.

CYRANO
di Joe Wright, Regno Unito, Italia, Canada, Stati Uniti, 2021, 124’
Cast: Peter Dinklage, Haley Bennett, Kelvin Harrison Jr., Ben Mendelsohn
Versione musical dell’intramontabile storia di uno dei più celebri e travolgenti triangoli amorosi di tutti i tempi. Un uomo all’avanguardia rispetto alla sua epoca, Cyrano de Bergerac, incanta il pubblico con brillanti giochi di parole nelle sfide verbali e con la sua sfolgorante abilità nei duelli di spada. Cyrano non riesce tuttavia a trovare il coraggio di dichiarare i suoi sentimenti alla splendida Roxanne, perché è convinto che il suo aspetto lo renda indegno dell’amore di colei che è anche la sua più cara amica. Lei, però, si è innamorata a prima vista di Christian.

FARHA
di Darin J. Sallam, Giordania, Svezia, Arabia Saudita, 2021, 92’
Cast: Karam Taher, Ashraf Barhom, Ali Suliman, Tala Gammoh, Majd Eid, Samuel Kaczorowski
Nel 1948, Farha, quattordici anni, vive in un villaggio palestinese, dove le tradizioni dicono che le ragazze della sua età devono essere già sposate o fidanzate, e che solo i ragazzi possono andare a scuola, mentre Farha vorrebbe studiare in città insieme alla sua amica Farida. Quando Farha sembra aver convinto suo padre ed è vicina a realizzare il suo desiderio, la violenza irrompe nel villaggio. Farha e Farida vengono brutalmente separate. Il padre di Farha, per proteggere la figlia, la rinchiude in una cantina vicino casa, promettendole di tornare presto. Farha, bloccata in un vano stretto e buio, aspetta e guarda il mondo esterno attraverso delle fessure, diventando testimone di eventi che la portano lontano dalla sua giovinezza e dai suoi sogni.

FRANK MILLER – AMERICAN GENIUS
di Silenn Thomas, Stati Uniti, 2021, 109’ | Doc |
Il documentario ripercorre la carriera lunga quasi mezzo secolo del leggendario fumettista Frank Miller, dai suoi inizi in una cittadina del Vermont fino a New York e Hollywood, dai fallimenti e dalle tendenze autodistruttive fino alla riscoperta di sé, alla celebrità e al successo, analizzando la forte e duratura influenza che Miller ha avuto in diversi ambiti: arte, narrazione, cultura, politica. È l’epico viaggio di un artista americano, e allo stesso tempo un viaggio nei profondi meandri della condizione umana.

JAG ÄR ZLATAN | I AM ZLATAN | ZLATAN
di Jens Sjögren, Svezia, 2021, 100’
Cast: Granit Rushiti, Dominic Andersson Bajraktati, Cedomir Glisović, Merima Dizdarević, Linda Haziri, Selma Mesanović
Crescita e formazione del calciatore Zlatan Ibrahimović in un problematico sobborgo svedese. Figlio di immigrati balcanici, ha trovato nel gioco del calcio la possibilità di emanciparsi da un ambiente difficile. Il suo formidabile talento e la conquista della fiducia in sé stesso lo hanno catapultato, contro ogni pronostico, sulle vette del calcio internazionale, portandolo a giocare per squadre come Ajax, Juventus, Inter, Milan, Barcellona, Paris Saint-Germain, Manchester United, a vincere finora trentuno trofei e a diventare il primo calciatore a giocare con sette squadre diverse in Champions League.

LES JEUNES AMANTS | THE YOUNG LOVERS
di Carine Tardieu, Francia, Belgio, 2021, 112’
Cast: Fanny Ardant, Melvil Poupaud, Cécile de France, Florence Loiret-Caille, Sharif Andura, Sarah Henochsberg
La settantenne Shauna, donna raffinata, libera e indipendente, architetto in pensione, ha messo da parte e archiviato la sua vita sentimentale, ma un giorno si imbatte per caso in Pierre, un medico quarantacinquenne ora felicemente sposato e padre di famiglia, che l’aveva profondamente colpita in un breve incontro avvenuto quindici anni prima. Lui la vede ancora come una donna attraente, ma entrambi sono turbati dall’iniziare una relazione. Mentre la vita familiare di Pierre va presto a rotoli, Shauna lotta con emozioni e sentimenti che credeva appartenessero ormai al passato.

THE LOST LEONARDO
di Andreas Koefoed, Danimarca, Francia, Svezia, 2021, 100’ | Doc |
Scopriamo la controversa storia che sta dietro il Salvator Mundi, l’opera d’arte venduta al prezzo più alto mai pagato nella storia da un privato, 450 milioni di dollari, e considerata da molti il capolavoro da tempo perduto di Leonardo da Vinci. Da quando il quadro viene acquistato per 1175 dollari da una casa d’aste di New Orleans, e vengono alla luce le magistrali pennellate nascoste dalla pesante pittura di un restauro inadeguato, il destino del Salvator Mundi è deciso da una insaziabile ricerca di fama, denaro e potere. Mentre il suo prezzo sale, aumentano anche le domande e i dubbi sulla sua autenticità: è stato veramente dipinto da Leonardo da Vinci?

MEDITERRÁNEO | MEDITERRANEO: THE LAW OF THE SEA | OPEN ARMS – LA LEGGE DEL MARE
di Marcel Barrena, Spagna, Grecia, 2021, 112’
Cast: Eduard Fernández, Dani Rovira, Anna Castillo, Sergi López, Àlex Monner, Melika Foroutan Autunno 2015. Due bagnini spagnoli, Oscar e Gerard, colpiti dalla straziante fotografia di un bambino annegato nel Mediterraneo, vanno nell’isola di Lesbo, dove scoprono una realtà sconvolgente: ogni giorno migliaia di persone rischiano la vita cercando di solcare il mare con imbarcazioni precarie, per fuggire dalla miseria e dalle guerre che affliggono i loro Paesi d’origine. Ma la cosa più sconcertante è che nessuno sta svolgendo attività di salvataggio. Insieme a Esther, Nico e agli altri membri della loro squadra, Oscar e Gerard lotteranno per compiere il lavoro disatteso dalle autorità e per portare a migliaia di persone l’aiuto di cui hanno estremo bisogno. Questo viaggio si rivelerà un’odissea che cambierà per sempre le loro vite.

MI NOVIA ES LA REVOLUCIÓN | MY GIRL IS THE REVOLUTION
di Marcelino Islas Hernández, Messico, 2021, 104’
Cast: Sofía Islas Herrerías, Ana Valeria Becerril, Flor Edwarda Gurrola, Martha Claudia Moreno, Renata López, Mauro Sanchez Navarro
Messico, 1994. Sofia si avvicina al suo quindicesimo compleanno, ma non vuole celebrare la quinceañera, la tradizionale festa latinoamericana dedicata alle ragazze che compiono quindici anni. Si è appena trasferita in un nuovo quartiere, dopo che i suoi genitori si sono separati. Sofia trascorre le sue giornate nella noiosa compagnia della sorella minore, ma la monotonia scompare quando incontra Eva, una giovane dal temperamento ribelle, insieme alla quale scoprirà l’amore e le inevitabili, dolorose delusioni che ne derivano.

NORDSJØEN | THE NORTH SEA
di John Andreas Andersen, Norvegia, 2021, 100’
Cast: Kristine Kujath Thorp, Rolf Kristian Larsen, Anders Baasmo Christiansen, Henrik Bjelland, Bjørn Floberg, Anneke von der Lippe
In Norvegia, nel 1969, il giorno della vigilia di Natale, il governo fa un annuncio che cambierà per sempre la Storia del Paese: nel Mare del Nord è stato scoperto uno dei più grandi giacimenti petroliferi del mondo, che prenderà il nome di Ekofisk e darà avvio a un’avventura finanziaria senza precedenti. Da quel giorno, cinquant’anni di esperienza ci hanno offerto molte opportunità, ma probabilmente non siamo ancora riusciti a comprendere pienamente le reali conseguenze ambientali di questa scoperta e delle successive operazioni petrolifere in mare. Questa impresa proseguirà, oppure dobbiamo ritenere che cinquant’anni fa sia stata scoperta una delle più potenti armi di distruzione di massa al mondo?

PASSING
di Rebecca Hall, Stati Uniti, 2021, 98’
Cast: Tessa Thompson, Ruth Negga, André Holland, Bill Camp, Gbenga Akinnagbe, Antoinette Crowe- Legacy, Alexander Skarsgård
A New York, alla fine degli anni Venti, mentre si afferma il movimento culturale afroamericano denominato Rinascimento di Harlem, due donne di colore, Irene Redfield e Clare Kendry, riescono a farsi passare per bianche. Un pomeriggio d’estate, le due, che sono state amiche d’infanzia, si incontrano per caso, e Irene, pur con una certa riluttanza, fa entrare in casa sua Clare, la quale ben presto si attira le simpatie del marito, di tutta la famiglia e infine dell’intera cerchia sociale di Irene. A mano a mano che le vite delle due donne si intrecciano sempre più strettamente, Irene si rende conto che Clare sta portando scompiglio nel suo mondo, tra ossessioni, rimozioni e bugie.

UNA PELÍCULA SOBRE PAREJAS | A FILM ABOUT COUPLES
di Natalia Cabral, Oriol Estrada, Repubblica Dominicana, 2021, 88’
Cast: Natalia Cabral, Oriol Estrada, Lia Estrada Cabral, Carlos M. Matos, Cristina Violines, Alex Saint- Hilaire
Natalia e Oriol sono una coppia di registi trentenni con una figlia piccola di nome Lia. Un giorno ricevono un’offerta per dirigere un documentario: decidono così di fare un film sull’amore di coppia, e ne intervistano diverse, cercando di sapere se vanno d’accordo e quali sono i loro problemi più tipici. Mentre Natalia e Oriol procedono con le riprese, cominciano a riaprirsi le ferite della loro stessa relazione, e le discussioni si sovrappongono ai dubbi. Portare a termine il documentario sarà per loro l’occasione di rimodellare l’amore che li unisce e l’amore che hanno per il cinema.

PROMISES
di Amanda Sthers, Italia, 2021, 113’
Cast: Pierfrancesco Favino, Kelly Reilly, Jean Reno, Cara Theobold, Kris Marshall, Deepak Verma, Leon Hesby, Ginnie Watson
Quando arriva, il grande amore travolge tutto quello che incontra. Alexander è un uomo con un’infanzia difficile alle spalle, finalmente felice con sua moglie e la loro bambina. Laura è una gallerista d’arte in procinto di sposarsi. Quando si incontrano a una festa, capiscono al primo sguardo che non avranno scampo. Ma la vita sembra avere altri piani per loro. Tra scelte che non riusciranno a compiere e un destino ripetutamente beffardo, attraverseranno tutta la loro esistenza tormentati da un sentimento che li divora. Perché un amore mai vissuto è un amore che non potrà mai morire.

SAMI
di Habib Bavi Sajed, Iran, 2021, 75’
Cast: Saeed Negravi, Amineh Abeyyat, Mina Daqaqeleh
Sami, un arabo della città di Ahvaz, in Iran, un tempo coltivava la sua terra. Dopo la guerra, si ritrova i campi pieni di mine inesplose. Sua moglie, che è incinta, viene uccisa da uno di questi ordigni. La bimba nasce, ma le viene amputata una gamba. La bambina cresce, e diventa una ragazza che vuole sposarsi. Negli anni trascorsi dalla morte della moglie, Sami si è sempre rifiutato di risposarsi. Ora vuole solo sminare la sua fattoria e fornire una protesi a sua figlia affinché possa maritarsi. Gli abitanti del villaggio migrano in città, ma Sami si rifiuta di lasciare la sua casa e la sua terra. Per liberare i suoi campi dalle mine, Sami vive un’odissea attraverso gli effetti devastanti della guerra sugli esseri umani e sulla natura.

TERRORIZERS
di Ho Wi-ding, Taiwan, 2021, 127’
Cast: Austin Lin Bo Hong, Moon Lee, Annie Chen, JC Lin, Ding Ning, Yao Ai-ning
A Taipei, prima della pandemia di Covid-19, le esistenze di un gruppo di giovani anime perdute sono coinvolte e intrecciate in una storia corale fatta di amore, desiderio, passione, invidia e vendetta, che ruota intorno a ciò che accade prima e dopo un tragico atto di violenza commesso in pubblico. Yu Fang vive con il padre politico, studia recitazione, e ha un’amica, Monica, aspirante attrice perseguitata da un passato turbolento. Xiao Zhang è sempre stato innamorato di Yu Fang e si sente pronto a formare con lei una famiglia. Kiki è una studentessa delle scuole superiori, sogna di diventare una famosa cosplayer, ed è infatuata dell’inquieto e viziato Ming Liang. Lady Siaoh è una massaggiatrice che osserva il mondo dalla sua solitudine.

TUSIND TIMER | A THOUSAND HOURS
di Carl Moberg, Svezia, Danimarca, 2021, 101’
Cast: Josefine Tvermoes, Anders Manley, Alba August, Kenneth M. Christensen, Anna Asp, Ferdinand Falsen Hiis
Il ragazzo insieme al quale Anna e Thomas formavano il loro complesso musicale, non avrebbe dovuto morire. E, successivamente, Anna non avrebbe dovuto baciare Thomas. Né avrebbe dovuto lasciare tutto e trasferirsi da Copenaghen a Berlino. E sicuramente Thomas non avrebbe dovuto ripresentarsi e ricomparirle davanti, dopo che ormai lei se n’era andata via e aveva cominciato una nuova vita. Ma la musica trova sempre la sua strada. Prima di scovare la propria voce nella vita e nella musica, Anna dovrà imparare ad amare, a perdonare, a dimenticare, nel corso di un’estate berlinese.

YI MIAO ZHONG | ONE SECOND
di Zhang Yimou, Cina, 2021, 104’
Cast: Zhang Yi, Liu Haocun, Fan Wei, Yu Ailei, Zhang Shaobo, Li Yan
In Cina, durante la Rivoluzione Culturale, il detenuto Zhang Jiusheng è fuggito da un campo di lavoro forzato, rischiando di subire una condanna ancora più pesante, e intraprende un lungo ed estenuante viaggio per poter assistere in un villaggio alla proiezione di un cinegiornale di propaganda governativa in cui, per un solo secondo, si può vedere la sua amata figlia da tempo perduta, immortalata come studentessa e lavoratrice modello; ma prima della proiezione, che dovrà essere effettuata da Fan, noto come il miglior proiezionista in circolazione, la pellicola del cinegiornale viene rubata, e presto Zhang Jiusheng incontra chi se n’è appropriato, una giovane orfana vagabonda, Liu Guinü, anche lei ossessionata dalla propria terribile perdita.

YUNI
di Kamila Andini, Indonesia, Singapore, Francia, Australia, 2021, 95’
Cast: Arawinda Kirana, Kevin Ardilova, Dimas Aditya, Marissa Anita, Asmara Abigail, Muhammad Khan Yuni è un’adolescente indonesiana dalla brillante intelligenza che sogna di frequentare l’università. Quando due uomini che conosce a malapena la chiedono in moglie, lei respinge entrambe le profferte di nozze, scatenando tra la sua gente dicerie e pettegolezzi che scaturiscono da una leggenda secondo la quale una donna che rifiuta tre proposte di matrimonio non si sposerà mai. La situazione diventa ancora più tesa quando un terzo uomo si presenta a chiedere la sua mano: Yuni dovrà scegliere tra la superstizione relativa a un’ultima possibilità di maritarsi e le sue speranze di un radioso futuro.

ZGJOI | HIVE
di Blerta Basholli, Kosovo, 2021, 84’
Cast: Yllka Gashi, Çun Lajçi, Aurita Agushi, Kumrije Hoxha, Adriana Matoshi, Molikë Maxhuni
Fahrije, da quando suo marito è stato dato come disperso nella guerra del Kosovo, lotta insieme alla sua famiglia – il suocero e due figli – per superare il dolore e le difficoltà economiche. Per provvedere ai suoi familiari, crea e avvia una piccola impresa agricola, ma nell’arretrato villaggio patriarcale in cui vive, la sua determinazione e gli sforzi per emancipare sé stessa e le altre donne sono osteggiati e visti con malevolenza. Ciononostante, Fahrije non si dà per vinta e continua a dare battaglia non solo per tenere a galla la sua famiglia, ma anche per affermarsi contro una comunità che le è ostile e spera nella sua disfatta. Tratto da una storia vera

 

 

 

Nessun Articolo da visualizzare