ADDIO SIGNOR SPOCK: È MORTO LEONARD NIMOY

Leonard NimoyAddio Signor Spock: l’attore Leonard Nimoy si è spento oggi, venerdì 27 febbraio, nella sua casa di Bel Air, Los Angeles, a causa di una malattia polmonare cronica. Aveva 83 anni. Nimoy era diventato celebre nei panni (e nelle orecchie a punta) dell’umano-vulcaniano dottor Spock della serie televisiva originale di Star Trek.

Nimoy e William ShatnerNimoy era salito per la prima volta sull’USS Enterprise, la famosa nave spaziale di Star Trek, nel 1966, per iniziare una lunga avventura subito diventata cult insieme al collega e amico William Shatner nel ruolo del capitano James Tiberius Kirk.

La serie è durata tre stagioni, dal 1966 al 1969, più infinite successive repliche e otto film derivati, a partire da quello diretto da Robert Wise nel 1979 fino a Star Trek e Into Darkness di J.J.Abrams. Due sequel (Star Trek: Alla ricerca di Spock e Star Trek: Rotta verso la Terra) sono stati diretti dallo stesso Nimoy. Pur avendo recitato fino al 1966 in decine di altre serie televisive, l’attore è rimasto legato al suo personaggio più famoso tutta la vita: ha accettato di doppiare il personaggio di Spock, diventato una vera e propria icona, nelle citazioni in serie tv come Big Bang Theory, ma anche I Simpson e Futurama. La sua ultima apparizione al cinema.

NimoyNimoy, che era nato a Boston il 26 marzo 1931, era un assiduo frequentatore di Twitter e da tempo si batteva anche sul social network nella lotta contro il fumo: «Non fumate. Io l’ho fatto. Vorrei non averlo mai fatto », scriveva appena l’11 gennaio scorso. Aveva smesso di fumare da più di trent’anni ma la sua malattia polmonare si era ormai cronicizzata.

NimoyNimoy se ne va però lasciando su Twitter un ultimo messaggio toccante, quasi un addio anticipato: «Una vita è come un giardino. Si possono aver avuti momenti perfetti ma non li si può preservare, se non nella memoria ». E come ogni suo Tweet, anche l’ultimo chiudeva con l’acronimo del suo famoso saluto: «Lunga vita e prosperità ».

NimoyBuon viaggio, Signor Spock!

Elisa Grando