CIAK BIZARRO! LA CLASSIFICA DI JOHN WATERS

DI MARCELLO GAROFALO

Come ogni fine anno, il “Re del Cinema Bizarro” John Waters propone la sua lista di film che, a suo gusto, hanno meglio rappresentato la categoria.

Eccola, dalla prima alla decima posizione:

1. Helmut Berger, actor (Andreas Horvath)

2. Cinderella (Kenneth Branagh)

3. The Forbidden Room (Guy Maddin, Evan Johnson)

4. Tom at the Farm (Xavier Dolan)

5. Mad Max: Fury Road (George Miller)

6. Carol (Todd Haynes)

7. The Diary of a Teenager Girl (Marielle Heller)

8. Tangerine (Sean Baker)

9. Fly Colt Fly: Legend of the Barefoot Bandit (Adam Gray, Andrew Gray)

10. Love (Gaspar Noè).

Accanto a ciascun titolo, Waters ha aggiunto una breve motivazione, sempre acuta e precisa. Potrebbe sorprendere inizialmente trovare la Cenerentola Disney-Branagh in classifica, ma in realtà, trattandosi di un film che esalta il “camp” (pensate solo alla “carrozza d’oro” progettata da Ferretti) all’ennesima potenza, non sfigura affatto nella lista dei “weirdo”.
In quanto al documentario su (e con) Helmut Berger dell’austriaco Horvath, presentato allo scorso Festival di Venezia, che conquista meritatamente la postazione numero uno, possiamo solo dire che si tratta di un lavoro che davvero sovverte il senso-cinema del film-documento, restando indecifrabile il livello di verità-finzione, non mostrando alcuna immagine di archivio, nessun aneddoto, ma mettendo in scena un “corpo a corpo” tra attore e regista dall’impatto sconvolgente, che si chiude con una scena hard-core di autoerotismo (da parte di Berger) senza pudore alcuno.
Per i fortunati Catecumeni Yeeeuuuch che questo mese sono o andranno negli Stati Uniti consigliamo vivamente di non perdere lo show itinerante che John Waters dedica al Natale (A John Waters Christmas): tappe in rete.

Ciak Bizarro

Nessun Articolo da visualizzare