“SOAP OPERA”: LA NUOVA COMMEDIA DI ALESSANDRO GENOVESI

Il regista Alessandro Genovesi parla di Soap Opera, il film d’apertura del Festival del Cinema di Roma: «Nei miei film voglio mostrare un mondo diverso, anche assurdo, ma certamente accogliente »

 

Soap opera nasce da un’idea scritta sette anni fa per il teatro, ma mai realizzata: dopo il successo di Il peggior Natale della mia vita e La peggior settimana della mia vita, Medusa ha deciso di unirsi ai produttori Maurizio Totti e Alessandro Usai di Colorado Film per questa nuova commedia di Alessandro Genovesi, ancora una volta interpretata dalla coppia Fabio De Luigi e Cristiana Capotondi. «Sono emozionato e onorato di essere al Festival: credo sia un atto di coraggio aprire la rassegna con una commedia, per di più italiana », ha detto il regista. «Io non sono un amante del realismo, se non nella recitazione. Il mondo reale, quello là fuori, non mi piace e non vedo perché dovrei proiettarlo al cinema. Nei miei film voglio mostrare un universo diverso, assurdo per certi aspetti, ma sicuramente accogliente ». Calda e accogliente è, infatti, la palazzina nella quale Soap Opera è ambientato: «Per dare allo spettatore la possibilità di stare alle regole di un mondo che non c’è ho scelto di unire a un ambiente volutamente finto uno stile recitativo realistico, naturalistico, se non strassberghiano, e gli attori sono stati perfetti. Anche se Soap opera è un progetto personale, che parte proprio da me, durante le riprese grazie allo spirito da compagnia teatrale che si è creato nel gruppo Soap Opera è diventato il film di ciascuno e di tutti noi ».

Soap Opera parla d’amore, raccontato in chiave comica e melò, con un eccezionale gruppo d’attori: oltre a Fabio De Luigi e Cristiana Capotondi anche Diego Abatantuono, Ricky Memphis, Elisa Sednaoui, Chiara Francini, Ale e Franz. Uscita al cinema: il 23 ottobre.

Flaminia Chizzola

Nessun Articolo da visualizzare