PesaroDocFest, al via la rassegna ideata e diretta da Luca Zingaretti

Luca Zingaretti

Dal 28 giugno al 1° luglio torna il PesaroDocFest, il Festival ideato e diretto da Luca Zingaretti. Per il quarto anno la città di Pesaro apre le porte alla manifestazione ospitando quattro giorni di incontri, letture e proiezioni accompagnati da nomi illustri che presenteranno al pubblico storie e testimonianze della nostra società. “Perché un festival del documentario? Perché in un mondo che va sempre più veloce, il lasso di tempo che si riduce sempre di più tra ciò che accade e la notizia che se ne da, il documentario rappresenta una riappropriazione del momento di approfondimento della notizia, di riflessione sull’argomento trattato, di verifica delle fonti della notizia stessa. Tutto questo riuscendo a emozionare, divertire, far pensare. Vi sembra poco?”, ha spiegato Luca Zingaretti.

Luca Zingaretti

In un anno ricco di anniversari il PesaroDocFest ricorderà Aldo Moro, a quarant’anni dalla sua morte. La prima giornata si aprirà infatti con un incontro con Vincenzo Scotti, volto storico della Dc e più volte ministro, e si chiuderà con il giornalista Ezio Mauro e la produttrice Simona Ercolani che per l’occasione presenteranno il loro docufilm Il Condannato. Nel corso della serata Luca Zingaretti leggerà il testo 55 Giorni – L’Italia senza Moro, tratto dall’omonimo libro di Stefano Massini. Altra ricorrenza quella del centenario della Prima Guerra Mondiale che il PesaroDocFest ricorderà, tra i vari appuntamenti, con lo storico e vincitore del premio Strega Alessandro Barbero e con iniziative e attività organizzate dall’Esercito. Non mancherà l’attualità: Riccardo Iacona affronterà in un dibattito inchiesta il tema dell’immigrazione, mentre l’Onorevole Laura Boldrini quello della violenza sulle donne. Molti gli ospiti che sul palco di Piazza del Popolo, insieme a Luca Zingaretti, ci racconteranno i loro ultimi lavori come lo scrittore Giuseppe Cesaro e il giornalista Lorenzo Tondo. Anche quest’anno i documentari saranno grandi protagonisti con una rassegna internazionale legata a temi sociali di attualità e costume.