Megan Fox, dopo le foto insanguinata si avvicina l’uscita di Till Death

L'horror diretto da S.K. Dale sarà distribuito quest'estate in sala e on demand.

Megan Fox Till Death
Megan Fox Till Death

La rivedremo presto, come sempre con piacere. Il Till Death con Megan Fox sarà distribuito a partire da quest’estate, nelle sale e on demand, almeno stando all’accordo appena sottoscritto tra Screen Media e la Millennium Media. “In un momento in cui le persone hanno bisogno di intrattenimento più che mai, non potremmo essere più entusiasti di collaborare nuovamente con Screen Media per portare al mondo questo film unico ed emozionante”, sono state le parole del produttore Jeffrey Greenstein.

Megan Fox Till Death
Megan Fox, Till Death

Definito un thriller ricco di suspense, Till Death inizia con Emma (Megan Fox, appunto) che si sveglia ammanettata al marito morto, dopo aver trascorso insieme una serata romantica nella loro casa sul lago. Intrappolata e isolata nel cuore dell’inverno, la donna sarà costretta a lottare con degli assassini a pagamento e a sfuggire a un piano perverso, apparentemente ordito proprio dal defunto coniuge.

In precedenza, la stessa attrice aveva postato un selfie sul proprio profilo Instagram, quasi a tranquillizzare i fan, come potete vedere:

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Megan Fox (@meganfox)

Diretto da S.K. Dale (regista del pluripremiato cortometraggio horror The Coatmaker, qui all’esordio nel lungometraggio), il film è già diventato uno dei titoli più attesi, dagli appassionati del genere e della bella star di Transformers. Che in questa occasione rivedremo in una veste Gore, a oltre dieci anni di distanza dal Jennifer’s Body del 2009, come confermano anche le immagini splatter e sanguinolente diffuse in precedenza.

Megan Fox è rimasta fuori da Le Star della Nostra vita, evidentemente sono altre le attrici internazionali nate dal 1968 più amate!

Con lei, in azione, vedremo apparire anche Callan Mulvey, Eoin Macken, Aml Ameen e Jack Roth. Mentre a firmare la sceneggiatura troviamo Jason Carvey, autore di uno script incluso nella “Blood List“, ossia nella raccolta annuale delle migliori sceneggiature di genere non prodotte.

Nessun Articolo da visualizzare