Star Wars, Daisy Ridley: “Piansi tutto il giorno alla fine della trilogia”

La giovane Daisy Ridley è stata la protagonista dell’ultima trilogia di Star Wars: un’esperienza cominciata da Il risveglio della Forza (2015), poi a Gli ultimi Jedi (2017) per finire con L’ascesa di Skywalker (2019).

Non deve essere facile abbandonare il ruolo da protagonista in una trilogia che, nonostante le tante critiche, è stata comunque un lungo viaggio che ha tenuto sull’attenti tutto il mondo del cinema.

Nel ricordare l’ultimo giorno di riprese, infatti, l’attrice di Rey non ha nascosto di aver vissuto quegli ultimi momenti trascorsi tra le lacrime:

Quando abbiamo concluso il film ho pianto tutto il giorno. Mi sentivo come se mi dovesse scoppiare una vena per quanto stavo piangendo. Non voglio dire di aver sofferto come per un lutto, ma sentivo di aver perso qualcosa di importante. Resteremo sempre tutti legati a questa incredibile esperienza”.

Parlando poi del finale della saga, Daisy racconta:

«La trilogia finisce con tanta speranza. Quello è il finale perfetto per Rey. Me la immagino che, dopo quegli eventi, stia correndo per la foresta divertendosi. Sono del tutto soddisfatta di come sia finita la storia».