The Boys: Karl Urban svela la sua giornata più frustrante passata sul set

Tra le serie TV più popolari degli ultimi anni, c’è sicuramente The Boys, uno degli show più innovativi e seguiti nella scorsa stagione televisiva, che ha saputo cambiare profondamente i canoni del genere supereroistico.

La prima stagione dello show ideato da Eric Kripke è uscita in contemporanea, nei paesi in cui è stata resa disponibile (tra cui, ovviamente, l’Italia), il 26 luglio 2019. Sin da subito, Amazon Prime Video ha dimostrato di credere molto nelle potenzialità della serie, rinnovandola per un secondo ciclo di episodi una settimana prima della messa in onda della stagione 1. Il successo del prodotto è stato confermato e ampliato da The Boys 2, uscita a partire dal 4 settembre 2020. Ora tutti i fan stanno attendendo la terza stagione, prevista per il prossimo anno.

SEGUONO SPOILER SULLA SECONDA STAGIONE

Nel frattempo, Karl Urban, l’interprete di Billy Butcher, in una recente intervista a The Playlist ha raccontato quella che per lui è stata la giornata più dura passata sul set della serie:

Onestamente, quello che è stato probabilmente uno dei giorni più frustranti della seconda stagione è quando abbiamo girato la morte di Becca Butcher (compagna di Billy, interpretata da Shantel VanSanten). Questo perché abbiamo girato parte della sequenza durante la mattinata e poi abbiamo dovuto fermare le riprese per dare precedenza alla scena finale di Stormfront perché Aya Cash era nel suo costume prostetico ed era rimasta al trucco per cinque ore: la priorità era farla arrivare sul set e farle finire il lavoro il più presto possibile.”

Continua l’attore:

“Quando finalmente ci siamo ritornati, era la fine della giornata, e avevamo a disposizione solo due tentativi per non perdere la luce. Era uno di quei casi in cui devi dare subito il massimo.Per fortuna abbiamo ottenuto il risultato che ci serviva in poco tempo.”


Nessun Articolo da visualizzare