BOX OFFICE USA: EFFETTO TERREMOTO “SAN ANDREAS”

San Andreas di Brad Peyton segna il grande ritorno del cinema catastrofico e il pubblico lo premia con il primo posto al botteghino (53.2 milioni di $ e 113 worldwide). E per il “viagra franchise” Dwayne Johnson è l’ennesimo successo che arriva a poche settimane di distanza da Fast & Furious 7 (1 miliardo e mezzo di dollari in tutto il mondo). L’allegra combriccola femminile di Pitch Perfect 2 mantiene salda la seconda posizione con altri 14.3 milioni di $ che portano il totale a 147.5 (fuori dagli Stati Uniti il film ha incassato 80 milioni), mentre chiude il podio Tomorrowland. Dopo un esordio in sordina, il costoso sci-fi Disney con George Clooney anche questa settimana ha proseguito la sua corsa in maniera piuttosto dimessa con soli 13.8 milioni e 63.1 totali (in tutto il mondo è a 133 milioni di $ ma a questo punto non sarà facile recuperare i 200 milioni del budget). Giù dal podio per poche centinaia di migliaia di dollari Mad Max: Fury Road (13.6 milioni e 115.9 complessivi). Da notare, però, che il film di George Miller sta andando a gonfie vele anche all’estero e a breve toccherà quota 300 milioni. In quinta piazza troviamo i supereroi di Avengers: Age of Ultron con 10.9 milioni (il totale casalingo ammonta a 427 milioni mentre worldwide è a 1.3 miliardi di dollari). Aloha, il nuovo film di Cameron Crowe con Bradley Cooper ed Emma Stone debutta non benissimo in sesta posizione con 10 milioni di $. L’horror Poltegeist occupa il settimo posto e con i 7.8 milioni del weekend arriva a 38.2 milioni di dollari. Alla posizione numero otto c’è Far from the Madding Crowd (1.4 e 8 milioni di $ totali), mentre la commedia al femminile Fuga in tacchi a spillo è nona con 1.3 milioni e 32.3 globali. Chiude in decima posizione il cartoon Home-A casa (1.1 milioni e 170 complessivi).

Daniele Pugliese