Pretty Little Liars: film o spin-off dopo la serie? Le risposte definitive

Freeform ha finalmente rotto il suo silenzio, e lo ha fatto nel modo più eclatante possibile, con una diretta facebook che ha coinvolto Marlene King, creatrice di Pretty Little Liars, e tutte le protagoniste della serie: con la settima stagione, la cui conclusione è prevista per l’aprile 2017, chiude i battenti l’intero show. Dopo sette anni di intenso lavoro, la creazione di una fanbase foltissima di giovani, animati dalle emozionanti e misteriose vicende dei loro personaggi preferiti, sostenuti a volte con le unghie e con i denti, dovremo dire addio a Aria Montgomery, Emily Fields, Hanna Marin, Spencer Hastings, e soprattutto ad Alison DiLaurentis, l’ispiratrice di tutta la storia raccontata prima nei romanzi per teenager di Sara Shepard, e poi sul piccolo schermo con il PLL di ABC Family (ora Freeform), del quale quest’ultimo ha fatto fino ad oggi proprio il suo cavallo di battaglia.

La King ha promesso un finale di serie nel quale tutti i nodi verranno definitivamente al pettine, e i denti di questo districheranno ogni garbuglio che gli autori si sono divertiti a creare – più o meno volontariamente, pensiamo – negli anni passati. Per meglio chiarire le questioni intorno alla cancellazione dello show, e soprattutto per mettere fine alle speculazioni ad essa collaterali, la vice presidente di programmazione e realizzazione delle trasmissioni Freeform, Karey Burke, è intervenuta sul portale Variety rispondendo ad alcune inevitabili domande.

Da quanto era chiaro che con la settima stagione Pretty Little Liars avrebbe dovuto salutare il suo pubblico mondiale? “Sono stata qui un po’ meno di due anni”, ha spiegato la Burke, “Ma sono venuta a conoscenza del fatto che questa era la strategia”. Da parecchio tempo, dunque, era stato pianificato tutto ciò, e questo ha concesso agli autori di costruire un racconto attento ai dettagli, molto più di quanto guardando la serie effettivamente sia emerso.

Perché però è ora un anno che Shay Mitchell e Marlene King stessa inferirono che un’ottava stagione era “assai probabile”? Evidentemente – ha spiegato ancora la Burke – perché “la comunità che circonda lo show è molto protettiva riguardo ad esso, così come in effetti dovrebbe essere trattandosi di uno show in cui il racconto è costruito sul mistero e i segreti”. Allo stesso tempo, la Burke ha anche messo in chiaro che non sono in cantiere né un film né tanto meno uno spin-off della serie.

“No, questa è davvero la fine”, ha sentenziato con risolutezza. Marlene King, inoltre, avrebbe serie difficoltà ad occuparsi del progetto di un eventuale revival di Pretty Little Liars subito dopo la sua conclusione, dacché già ora sta prendendo molto a cuore il nuovo lavoro, Famous in Love, serial previsto per il prossimo anno. “Penso che il motivo per cui ci sono state queste speculazioni sia perché le persone coinvolte amano lavorare allo show. E’ uno show che nessuno vorrebbe veramente lasciare o che finisca. Credo che la comunità intorno allo show abbia formato una famiglia straordinaria che vorrebbe continuare a lavorare insieme, fin quando abbia senso ai fini della storia”.

Una qualsiasi forma di continuazione della serie, dunque, secondo la Burke non avrebbe alcun senso, poiché andrebbe a snaturare tutto il lavoro svolto sinora.

Così, anche chi credeva che il network o la King non avrebbero rinunciato tanto facilmente alla loro gallinella dalle uova d’oro, al merchandising formatosi intorno a Pretty Little Liars in tutti questi anni, e che lo avrebbero anzi sfruttato sino a consumarlo, saranno costretti a ricredersi. Allo stesso modo, coloro che d’altra parte hanno sempre ritenuto che Marlene King avesse per così dire smarrito il filo del suo discorso già poco dopo le prime stagioni, con le dichiarazioni rilasciate dalla vice presidente Freeform essi passano ufficialmente dalla parte del torto: per quanto incredibile, la King e la sua pletora di autori sanno dove stanno andando a parare, e la montagna di questioni da loro lasciate irrisolte è destinata ad assottigliarsi, fino a scomparire per sempre.

UPDATE: diversamente dai rappresentanti del network, Marlene King ha fornito la sua personale opinione a proposito dell’eventualità di una pellicola dedicata a Pretty Little Liars (VEDI QUI)

Nessun Articolo da visualizzare