Rami Malek racconta un toccante aneddoto su Robin Williams sul set di “Una notte al museo 3”

L'attore ha raccontato un episodio accaduto durante le riprese al British Museum di Londra

Robin Williams ci ha lasciati oltre sei anni fa, ma i suoi colleghi e le persone che lo hanno conosciuto hanno ancora tanti ricordi e aneddoti da condividere su di lui. Tra costoro c’è anche il premio Oscar Rami Malek, che nel 2014 ebbe modo di lavorare con Williams in Notte al museo – Il segreto del faraone, ultimo capitolo della saga diretta da Shawn Levy. Come nei primi due film, Malek interpreta il faraone egiziano Ahkmenrah e Williams Theodore Roosevelt.

Ospite al The Tonight Show di Jimmy Fallon, l’attore di Bohemian Rhapsody ha condiviso un toccante ricordo risalente ai giorni delle riprese del film, avvenute al British Museum di Londra.

«Nel terzo film stavamo girando al British Museum di notte, avevamo il posto tutto per noi. E c’era Robin, si capiva che gli stava succedendo qualcosa, non so se mi spiego. Ogni tanto partiva con quelle sue improvvisazioni e illuminava il mondo, e tu ti ritrovavi a pensare: “O mio Dio! Chi sei?” e poi magari diventava tutto serio, ci vedeva sui nostri cellulari e diceva: “Cos’è successo a questo? E a questo?” E così lo vidi allontanarsi da solo, si era fermato a fissare questa enorme roccia nel British Museum. Allora pensai tra me e me: “Oddio che gli succede, starà bene?” Così mi avvicinai e gli chiesi se stesse bene. Lui si voltò leggermente, guardandomi da sopra la spalla, e disse: “Quando ti ricapita di stare da solo davanti alla Stele di Rosetta?”»

Nessun Articolo da visualizzare