Claudio Bisio: «Io e Frank Matano, The Comedians italiani»

Da questa sera su Tv8 arriva la serie in 10 puntate, diretta da Luca Lucini, sul (finto) dietro le quinte di uno show con i due celebri comici

 

Claudio e Frank, insieme, da nemici-amici. Un po’ interpretano loro stessi e un po’ diventano personaggi, ma di sicuro si divertono veramente, sul crinale sottile tra realtà e finzione. Sono Bisio e Matano in The Comedians, la  prima serie prodotta per TV8 che porta in scena un linguaggio a cavallo tra cinema, documentario, realtà e sketch. I dieci episodi, in onda ogni mercoledì alle 21.20, seguono la costruzione progressiva dello show, dal concepimento al casting, dalla produzione alle prove.

Abbiamo chiesto a Claudio Bisio di raccontarci in anteprima la serie: ecco cosa vi aspetta a partire da questa sera!

«The Comedians non è una sitcom, è proprio cinema», dice Bisio. «Abbiamo girato molto in esterni e lo dirige Luca Lucini, il regista di Tre metri sopra il cielo e Come diventare grandi nonostante i genitori, col quale ho già lavorato per Amore, bugie e calcetto. Sono dieci puntate da mezz’ora tratte da una serie americana con Billy Crystal: è la storia di un vecchio comico e un giovane comedian, io e Frank Matano, ai quali un network, nel nostro caso Sky, propone di fare un “one man show”. Ma poi il broadcaster dice: o insieme, o niente. Nella versione americana i protagonisti si odiano, mentre io e Frank siamo più amici con qualche contrasto, anche perché la gente sa che ci conosciamo già bene da Italia’s Got Talent. Interpretiamo noi stessi, ma con un po’ di differenze. Le puntate raccontano la preparazione e il dietro le quinte di questo show che non si vedrà mai. La novità più grande è che è una sorta di mockumentary, un finto documentario. Per questo abbiamo potuto guardare in camera, ammiccare: è stata una libertà in più».

 

Nessun Articolo da visualizzare