Museo: Gael Garcia Bernal e il film ispirato a una vera rapina al museo

Gael Garcia Bernal in Museo
Gael Garcia Bernal in Museo

A 30 anni suonati Juan Nuñez e Benjamín Wilson non sanno ancora cosa fare della propria vita e proseguono la loro confortevole esistenza a casa dei genitori nel distretto di Satellite, una sorta di sobborgo di Città del Messico. Per provare a se stessi di essere in grado di fare qualcosa di speciale decidono di mettere a punto nel giorno di Natale il più celebre colpo della storia del Messico, rubando nel Museo Antropologico dei manufatti di inestimabile valore, 140 capolavori Maya che ovviamente non avranno alcuna possibilità di vendere neppure al più spregiudicato mercante d’arte.

Le conseguenze del furto superano di gran lunga le aspettative dei ladri “amatoriali”, coinvolti in una situazione assai più grande delle loro capacità e costretti a fare i conti con le proprie azioni durante un viaggio da Palenque ad Acapulco. La morale è che nessuno sa davvero cosa possiede finché non la perde. Diretto da Alonso Ruizpalacios, interpretato da Gael Garcia Bernal, Leonardo Ortizgris, Alfredo Castro e in gara ieri al Festival di Berlino, Museo si ispira a un fatto realmente accaduto nel 1985 ed è stato girato in alcune locations mai utilizzate prima in Messico. In Italia il film sarà distribuito da I Wonder Pictures.

Nessun Articolo da visualizzare