Freaks Out, una clip esclusiva svela il Making Of degli effetti visivi

Gli effetti digitali della EDI tra le sorprese più belle del film.

Oltre due milioni di incasso per l’Opera seconda del regista di Lo chiamavano Jeeg Robot, il Freaks Out di Gabriele Mainetti si è rivelato un vero kolossal come in Italia se ne vedono di rado. Merito anche delle oltre 1200 inquadrature targate EDI Effetti Digitali Italiani, di cui parlammo in occasione dell’uscita del film.

Freaks Out, dietro gli effetti visivi del kolossal di Gabriele Mainetti

Set extension, creature digitali, superpoteri, enhancement di bombardamenti e battaglie: c’è un po’ di tutto nell’incredibile compendio del lavoro relativo alla realizzazione di alcune delle scene più spettacolari del film. Come vedete nella clip esclusiva del Making Of che segue:

 

 

Nel breve video si può apprezzare la professionalità e la precisione nella preparazione necessaria a creare api, cavallette, lucciole, farfalle, mosche, scarafaggi e scorpioni. Per l’animazione delle quali, i responsabili della sezione EDI Zoo hanno condotto uno studio anatomico minuzioso che ha richiesto la costruzione di scheletri e articolazioni digitali che, come in biologia, sostengono gli altri strati della creatura rendendone realistici i movimenti.

 

Freaks Out, Mainetti e Guaglianone: “Raccontiamo mostri che agivano come uomini e uomini che agivano come mostri”

Freaks Out, la presentazione:

Fulvio (Claudio Santamaria), ricoperto di pelliccia e dalla forza sovrumana. Cencio (Pietro Castellitto), albino e in grado di comandare gli insetti. Mario (Giancarlo Martini), affetto da nanismo e capace di controllare i metalli. Matilde (Aurora Giovinazzo), dal corpo elettrico. Sono i (super-)fenomeni da baraccone di Freaks Out, che col loro aspetto insolito (ad eccezione di Matilda) e le loro abilità paranormali sono le attrazioni di punta del circo “Mezza piotta” di Israel (Giorgio Tirabassi).

Freaks Out: Tutte le citazioni del film

Ma siamo nei pressi della Roma post-8 settembre 1943. E dopo che un bombardamento distrugge il tendone dei circensi durante uno spettacolo, Israel vorrebbe salpare per l’America, mentre gli altri sono indecisi se seguirlo (e fidarsi) o meno. La Storia però corre più veloce dei dubbi e delle aspirazioni di ciascuno, e i componenti del gruppo si ritroveranno, loro malgrado, catapultati nel fuoco incrociato di nazifascisti, con annessi rastrellamenti di ebrei e altri “diversi”, e partigiani. E le capacità dei quattro super-esseri potrebbero fare la differenza per l’uno o l’altro schieramento.

 

Nessun Articolo da visualizzare