Judi Dench sta perdendo la vista, ma continua a recitare: “Ho trovato un altro modo per imparare le battute”

L'attrice premio Oscar ha parlato apertamente del suo problema agli occhi e di come si sia attrezzata per poter continuare a imparare i copioni

Judi Dench ha 86 anni e una carriera di oltre 60 anni alle spalle, ma non ha alcuna intenzione di abbandonare palchi e set cinematografici nonostante i crescenti problemi di vista. L’attrice, una delle più significative interpreti del cinema e del teatro inglese, soffre di degenerazione maculare dovuta all’età, un difetto che la sta portando a perdere quasi completamente la vista.

Ne ha parlato candidamente durante un’intervista in favore dell’associazione Vision Foundation, spiegando come negli ultimi anni abbia dovuto trovare un metodo alternativo per poter continuare a imparare le battute dei copioni.

Affiancata dagli attori britannici Stephen Fry e Hayley Mills, l’attrice premio Oscar per Shakespeare in Love ha affermato di fare affidamento su amici intimi che la aiutano a memorizzare nuove sceneggiature, leggendogliele più volte ad alta voce.

“Cerchi di arrangiare tutto e passare sopra le cose che ti sembrano molto difficili. Ho dovuto trovare un altro modo per imparare le battute: e cioè avere alcuni miei grandi amici che me le ripetono ancora e ancora. Devo memorizzare tramite la ripetizione. Spero che la gente non ci faccia troppo caso se tutte le battute sono completamente senza speranza!”

Judi Dench in “Artemis Fowl” del 2020

La perdita della vista, ha spiegato la Dench, sembra essere genetica per la sua famiglia: anche sua madre ha avuto lo stesso problema e sua figlia Finty, che di anni ne ha 48, “va a farsi controllare gli occhi” regolarmente.

Nonostante la gravità del problema, Judi Dench riesce anche a riderci su, raccontando un simpatico retroscena avvenuto con Kenneth Branagh:

“Stavo facendo ‘The Winter’s Tale’ con Ken Branagh un paio di anni fa. Interpretavo Paulina e avevamo girato per circa tre settimane al Garrick (Theater). Alla fine io avevo un lungo monologo e ad un certo punto lui [Branagh] mi disse: “Judi, se pronunciassi il monologo rivolgendoti circa otto piedi alla tua destra, lo reciteresti a me e non agli archi del proscenio!“.

“Mi affido al fatto che le persone me lo dicano!” scherza l’attrice, riferendosi all’inevitabile effetto comico di non dialogare con il personaggio con il quale dovrebbe, ma con le strutture del teatro.

Un spirito combattivo e coraggioso che, da vera Dama inglese, Judi Dench non ha mai perso. A proposito, sapevate che si è fatta il suo primo tatuaggio a 81 anni? Seriamente, una scritta ‘carpe diem‘ sul polso destro. Solo applausi per lei.

Nessun Articolo da visualizzare