“OPERAZIONE U.N.C.L.E.”: 5 MOTIVI PER ANDARE A VEDERLO!

Uscirà il 2 settembre Operazione U.N.C.L.E., remake cinematografico dell’omonima serie cult anni ’60. Ecco i nostri 5 motivi per andare a vederlo, a cominciare dal tocco cult del pazzo, scatenato regista Guy Ritchie!

Operazione U.N.C.L.E.Il ritorno dello sfarzoso e colorato Guy Ritchie, corrisponde ad una eccezionale ”missione nostalgia”, che strizza l’occhio alle spy-story degli anni ’60 ma, in pieno stile del regista britannico, è ricolma di glamour, inventiva e inossidabile pop. Naturalmente parliamo di Operazione U.N.C.L.E. – in USA è già in sala, nei nostri cinema uscirà il 2 settembre -, adattamento cinematografico dell’omonima serie di ben 105 episodi, andata in onda tra il 1964 e il 1968. Il film, con un cast stellare composto da Henry Cavill, Armie Hammer, Alicia Vikander e uno spassoso Hugh Grant, vede protagonisti due agenti segreti rivali, Napoleon Solo e Illya Kuryakin, uno della CIA e l’altro del KGB, che in piena Guerra Fredda si alleano per stanare e sconfiggere una minaccia comune. Dunque, tra battute graffianti, intramontabile fascino vintage e un inedito mix spionistico a cavallo dei Sixties, andiamo a scoprire i cinque motivi che rendono Operazione U.N.C.L.E. una pellicola esplosiva!

1 TUTTI I COLORI DI GUY RITCHIE

Guy RitchieChe siano i pazzi scatenati di Lock & Stock o la coppia Downey Jr.-Law di Sherlock Holmes, Guy Ritchie ha sempre diretto le sue opere con un inconfondibile tocco pop, caricato di humour, azione e musica ad effetto. Uno stile che gli ha spesso portato fortuna (tranne qualche incidente di percorso), soprattutto quando ha a che fare con storie come quella di Operazione U.N.C.L.E., dove può dar prova di tutto il suo estro creativo, tra action adrenalinico e dialoghi al fulmicotone.

 

Operazione U.N.C.L.E.2 SOUNDTRACK AD EFFETTO

La colonna sonora e l’attenzione alla musica sono elementi preponderanti nel cinema di Guy Ritchie. Operazione U.N.C.L.E. non tradisce le aspettative, anzi, impreziosisce le spettacolari immagini e il black humour dei protagonisti con brani di Nina Simone, Louis Prima, Salomone Burke e del nostro indimenticabile Luigi Tenco.

 

Cavill3 LA VITTORIA DI HENRY CAVILL

A vederlo così, fascinoso e vestito di tutto punto, l’agente segreto Napoleon Solo sembra perfetto per il physique du rôle di Henry Cavill, eppure l’attore britannico ha sostituito in corsa l’altro esperto di missioni segrete: Tom Cruise. Non solo, durante la pre-produzione durata diversi anni, sono stati considerati alcuni attori importanti per la parte, come George Clooney, Ryan Gosling, Jon Hamm e Joseph Gordon-Levitt. Alla fine l’ha spuntata Cavill e, a leggere i nomi in lizza, non è una vittoria da poco.

 

 

 

 

 

Alicia Vikander4 ALICIA VIKANDER: TRA EX MACHINA E THE DANISH GIRL

Dalla Svezia, Alicia Vikander è atterrata nel cinema che conta. Oltre essere la bellissima lady di Operazione U.N.C.L.E., l’attrice classe 1988 era tra i protagonisti del fantascientifico Il Settimo Figlio e ha stupito la critica con Ex Machina, dove interpreta un’A.I. senziente e con la capacità di amare. Tra l’altro, Alicia Vikander è attesa alla prossima Mostra del Cinema di Venezia come protagonista femminile di The Danish Girl, interpretato dal premio Oscar Eddie Redmayne e diretto da Tom Hopper.

 

 

Operazione U.N.C.L.E.5 UNA SPY STORY INUSUALE

Direttamente dalla serie culto The Man From U.N.C.L.E., Guerra Fredda, abiti sartoriali, inseguimenti in Vespa, pistole spianate e un russo e un americano assurdamente in coppia. Insomma, un mega frullato originale e di sicuro appeal, che fa tappa nelle capitali europee (c’è anche Roma!) per portare sul grande schermo una spy-story tanto insolita quanto divertente e rocambolesca.

Damiano Panattoni

Nessun Articolo da visualizzare