Onde Radicali: alla Festa del Cinema di Roma il doc su Radio Radicale

Il film di Gianfranco Pannone sulla storica emittente radiofonica sarà in anteprima il 22 ottobre a Roma, e dal 2 novembre su Sky e NOW

Tra i molti documentari che vedremo in anteprima alla 16esima Festa del Cinema di Roma c’è, venerdì 22 ottobre, Onde Radicali, di Gianfranco Pannone, sulla storia di Radio Radicale. Ovvero, l’emittente nata tra la fine del 1975 e l’inizio del 1976 per iniziativa di un gruppo di militanti radicali, e che nei suoi oltre quarant’anni di attività ha informato (e talvolta inciso) sull’attualità politica italiana e mondiale. Non solo testimoniando, ma anche promuovendo importanti battaglie per i diritti civili, come quella per la legge del 1982 sul diritto a cambiare sesso.

Un’avventura che inizia in un piccolo appartamento romano a via di Villa Pamphili, con mezzi di fortuna e un afflato libertario che ha continuato a caratterizzarne la linea editoriale. Una storia che ha tra i suoi protagonisti figure chiave della politica italiana come Marco Pannella, che durante la campagna elettorale del 1976 intrattiene uno storico filo diretto con gli ascoltatori di 72 ore assieme al co-fondatore e allora direttore della radio, Pino Pietrolucci. Con scelte editoriali di grande impatto come quella (nel 1982, per la campagna contro la fame nel mondo, e tuttora in atto) di trasmettere solo musiche tratte da messe da requiem di Mozart, Verdi e Fauré.

Tanti gli episodi su cui si soffermerà Onde Radicali: dall’uccisione di Giorgiana Masi (durante una manifestazione promossa dai radicali nel 1977) al caso Tortora, passando per il rapimento e la liberazione del giudice Giovanni D’Urso e l’assassinio del corrispondente della radio in Cecenia Antonio Russo. Tra le testimonianze, quelle di Paolo Vigevano, Pino Pietrolucci, Claudia Rittore, Emma Bonino Francesco Rutelli, Rita Bernardini, Marco Taradash, Gianfranco Spadaccia, Valter Vecellio, Roberto Giachetti, Valeria Ferro, Antonio Cerrone, Alessio Falconio, Paolo Chiarelli, Lorena D’urso ed Ettore Iorio, Annachiara Mottola Di Amato e Pietro Forti della rivista Scomodo.

Il film, prodotto da Mario Mazzarotto con Movimento Film e Ganesh Produzioni, col sostegno del Ministero della Cultura, andrà in onda (dopo l’anteprima romana) il 2 novembre alle 21.15 su Sky Documentaries e sarà disponibile on demand e in streaming su NOW.

Nessun Articolo da visualizzare