Premi Oscar 2021: tutte le nomination

‘Mank’ e ‘Nomadland’ frontrunner, bene anche ‘Judas and the Black Messiah,’ ‘Minari,’ ‘Sound of Metal. L'Italia presente con "Pinocchio" in due categorie e con Laura Pausini per la Miglior Canzone Originale.

La corsa per gli Oscar entra nel vivo con le nomination ufficiali dei titoli che si contenderanno gli ambiti premi, a chiusura dell’anno più orribile di Hollywood. Con due mesi di ritardo sul solito calendario, quest’anno è toccato all’attrice Priyanka Chopra e a suo marito Nick Jonas fare da portavoci.

L’Italia sorride alle nomination con “Pinocchio” di Matteo Garrone, nominato per costumi e make up, mentre Laura Pausini è presente per la canzone “Io sì” con cui ha già vinto il Golden Globe. “Notturno” di Gianfranco Rosi resta fuori.

I vincitori della 93esima edizione degli Academy Awards saranno annunciati domenica 25 aprile. La cerimonia andrà in onda sulla ABC alle 20:00 ET.

Premi Oscar 2021: tutte le nomination

Miglior film

“The Father”
“Judas and the Black Messiah”
“Mank”
“Minari”
“Nomadland”
“Promising Young Woman”
“Sound of Metal”
“The Trial of the Chicago 7″

Miglior regia

Thomas Vinterberg (“Another Round”)
David Fincher (“Mank”)
Lee Isaac Chung (“Minari”)
Chloe Zhao (“Nomadland”)
Emerald Fennell (“Promising Young Woman”)

Miglior attore protagonista

Riz Ahmed (“Sound of Metal”)
Chadwick Boseman (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Anthony Hopkins (“The Father”)
Gary Oldman (“Mank”)
Steven Yeun (“Minari”)

Miglior attrice protagonista

Viola Davis (“Ma Rainey’s Black Bottom”)
Andra Day (“The United States vs. Billie Holiday”)
Vanessa Kirby (“Pieces of a Woman”)
Frances McDormand (“Nomadland”)
Carey Mulligan (“Promising Young Woman”)

Miglior attore non protagonista

Sacha Baron Cohen (“The Trial of the Chicago 7”)
Daniel Kaluuya (“Judas and the Black Messiah”)
Leslie Odom Jr. (“One Night in Miami”)
Paul Raci (“Sound of Metal”)
Lakeith Stanfield (“Judas and the Black Messiah”)

Leggi qui la recensione di “One Night in Miami” di Ciak

Miglior attrice non protagonista

Maria Bakalova (“Borat Subsequent Moviefilm”)
Glenn Close (“Hillbilly Elegy”)
Olivia Colman (“The Father”)
Amanda Seyfried (“Mank”)
Youn Yuh-jung (“Minari”)

Miglior sceneggiatura originale

“Judas and the Black Messiah” (Will Berson, Shaka King, Keith Lucas e Kenny Lucas)
“Minari” (Lee Isaac Chung)
“Promising Young Woman” (Emerald Fennell)
“Sound of Metal” (Derek Cianfrance, Abraham Marder, Darius Marder)
“The Trial of the Chicago 7” (Aaron Sorkin)

Miglior sceneggiatura non originale

“Borat Subsequent Moviefilm” (Sacha Baron Cohen and Co-Writers)
“The Father” (Florian Zeller e Christopher Hampton)
“Nomadland” (Chloe Zhao)
“One Night in Miami” (Kemp Powers)
“The White Tiger” (Ramin Bahrani)

Leggi qui la recensione di “Borat 2” di Ciak

Miglior film di animazione

“Onward”
“Over the Moon”
“Shaun the Sheep Movie: Farmageddon”
“Soul”
“Wolfwalkers”

Migliore film internazionale

“Another Round”
“Better Days”
“Collective”
“The Man Who Sold His Skin”
“Quo Vadis, Aida?”

Miglior fotografia

Sean Bobbitt (“Judas and the Black Messiah”)
Erik Messerschmidt (“Mank”)
Dariusz Wolski (“Notizie dal mondo”)
Joshua James Richards (“Nomadland”)
Phedon Papamichael (“The Trial of the Chicago 7”)

Miglior documentario

“Collective”
“Crip Camp”
“The Mole Agent”
“My Octopus Teacher”
“Time”

Miglior cortometraggio documentario

“Colette”
“A Concerto Is a Conversation”
“Do Not Split”
“Hunger Ward”
“A Love Song for Latasha”

Miglior cortometraggio

“Feeling Through” Doug Roland e Susan Ruzenski
“The Letter Room” Elvira Lind e Sofia Sondervan
“The Present” Farah Nabulsi
“Two Distant Strangers” Travon Free e Martin Desmond Roe
“White Eye” Tomer Shushan e Shira Hochman

Miglior cortometraggio animato

“Burrow”
“Genius Loci”
“If Anything Happens I Love You”
“Opera”
“Yes-People”

Migliore colonna sonora

“Da 5 Bloods”
“Mank”
“Minari”
“News of the World”
“Soul”

Leggi qui la recensione di “Soul” di Ciak

Migliore canzone originale

“Fight For You” da “Judas and the Black Messiah”
“Hear My Voice” da “The Trial of the Chicago 7”
“Husavik” da “Eurovision Song Contest: The Story of Fire Saga”
“lo Sì (Seen)” da “The Life Ahead (La Vita Davanti a Se)”
“Speak Now” da “One Night in Miami…”

Migliori effetti speciali

“Love and Monsters”
“The Midnight Sky”
“Mulan”
“The One and Only Ivan”
“Tenet”

Migliori trucco e acconciature

“Emma”
“Hillbilly Elegy”
“Ma Rainey’s Black Bottom”
“Mank”
“Pinocchio”

Migliore scenografia

“The Father”
“Ma Rainey’s Black Bottom”
“Mank”
“News of the World”
“Tenet”

Migliori costumi

“Emma”
“Ma Rainey’s Black Bottom”
“Mank”
“Mulan”
“Pinocchio”

Miglior montaggio

“The Father”
“Nomadland”
“Promising Young Woman”
“Sound of Metal”
“The Trial of the Chicago 7”

Miglior sonoro

“Greyhound”
“Mank”
“News of the World”
“Soul”
“Sound of Metal”