Svelato il volto di Aidan Turner nei panni di Leonardo Da Vinci

Ecco la prima clip che mostra il protagonista della nuova grande serie evento Rai del 2021: Leonardo

Nel giorno dell’anniversario della nascita di Leonardo Da Vinci, un breve video svela il volto del genio italiano interpretato da Aidan Turner nella nuova grande serie evento Rai del 2021: Leonardo.

Questa prima clip dalla serie mostra Aidan Turner nei panni di Leonardo da Vinci, prima giovane apprendista poi alle prese con una delle sue maggiori opere L’Ultima cena. Le immagini sono tratte dal girato originale dei registi Dan Percival e Alexis Sweet e sono accompagnate dalla musica di John Paesano.

La serie – prodotta da Lux Vide con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions e RTVE, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television – è stata creata da Frank Spotnitz e Steve Thompson e diretta da Dan Percival e Alexis Sweet.

Leonardo svela il mistero di uno dei personaggi più affascinanti ed enigmatici della storia. Un uomo il cui genio e il cui lavoro è conosciuto a livello globale e il cui vero carattere rimane un segreto affascinante.

Figlio illegittimo di un notaio nella cittadina rurale di Vinci, in Toscana, Leonardo vive un’infanzia solitaria, guidata però da un profondo bisogno di ricerca e scoperta. Con instancabile curiosità, Leonardo spazia tra arte, scienza e tecnologia, infondendo in ogni disciplina una profonda e coraggiosa umanità, liberandole dalle convenzioni del tempo, guidato da un intenso desiderio svelare i segreti del mondo che lo circonda. La serie racconta il mistero dell’uomo oltre il genio, attraverso una storia inedita e originale, fatta di mistero e passione, che scava a fondo in una personalità complessa ed enigmatica rivelandone la straordinaria modernità e profondissima umanità.

Nel cast, insieme ad Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit) nel ruolo del protagonista, Giancarlo Giannini (Romanzo Famigliare, Catch 22) interpreta il maestro di Leonardo, Andrea del Verrocchio; Matilda De Angelis (The Undoing, I ragazzi dello Zecchino d’Oro, Tutto può succedere) è Caterina da Cremona, la misteriosa musa e amica più cara; Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel) è Stefano Giraldi, giovane investigatore del Podestà incaricato di risolvere il mistero al centro della storia. Highmore sarà anche executive producer di LEONARDO con la sua società di produzione Alfresco Pictures in accordo con Sony Pictures Television, collaborando con Lux Vide, RAI e Big Light Productions per la produzione della serie.

Eleonora Andreatta, Direttore Rai Fiction:
«Riempie d’orgoglio che tante energie e talenti di tanti paesi si siano messi insieme per creare un’opera in cui raccontare della vita, del mistero e del genio di Leonardo da Vinci. Riuniti nel suo nome con la loro eccellenza artistica e produttiva. Leonardo ci offre un esemplare modello di umanità che è anche un invito alla fiducia nelle capacità degli uomini di affrontare i problemi della vita con la versatilità di chi ha saputo tenere insieme in una sintesi prodigiosa la scienza e la poesia, la tecnologia e l’arte. Per questo, siamo felici di restituire al pubblico il senso di un’esperienza sofferta e affascinante che dal Rinascimento e col suo mirabile equilibrio ci aiuta a guardare il futuro.»

Luca Bernabei, AD Lux Vide e produttore:
«Con il racconto di Leonardo arriva ai nostri giorni con tutta la sua forza un’esortazione a credere nel genere umano, nella sue straordinarie capacità e nella possibilità di guardare al futuro oltre gli orizzonti che oggi appaiono come ostacoli insormontabili, come farebbe un genio modernissimo come Leonardo Da Vinci. Dall’Italia al mondo un messaggio di speranza e un modello di rinascita che sentiamo, in questo momento, ancora di più attuale.»

Frank Spotnitz, Big Light Productions CEO ed Executive Producer:
«È una sfida e un onore portare in scena la vita di uno dei personaggi più affascinanti mai vissuti. Leonardo sorprende costantemente e, a dispetto della sua fama, rimane un mistero anche dopo oltre 500 anni dalla sua morte. Abbiamo svelato piccoli dettagli talvolta poco notati della vita di Leonardo e li abbiamo uniti in un puzzle che punta a rivelare l’umanità dietro al genio.»