Rowan Atkinson saluta Mr. Bean: «Non mi diverte interpretarlo, è stressante»

L'attore inglese ha confessato di non amare più vestire i panni di Mr. Bean

Rowan Atkinson ha praticamente detto addio a Mr. Bean. Parlando dei suoi progetti lavorativi a Radio Times, l’attore inglese, 65 anni, ha confessato di non provare più divertimento nell’interpretare Bean, escludendo un qualsiasi eventuale ritorno.

”È diventato stressante continuare a vestirne i panni in scena”, ha detto Atkinson, che continuerà in ogni caso a dare voce al personaggio dell’omonimo cartone animato. ”È più facile interpretare Mr. Bean vocalmente che visivamente. Non mi diverte più farlo, non è piacevole il peso della responsabilità che avverto. È stressante ed estenuante, non vedo l’ora di finirla”.

Già nel 2012 Atkinson aveva dichiarato al ‘Daily Telegraph’ di voler far andare in pensione il personaggio, affermando che “l’infantilismo di un cinquantenne diventa un po’ triste”.

LA STORIA DI MR. BEAN TRA SERIE, CARTONI E FILM

Il personaggio di Mr. Bean venne creato da Rowan Atkinson insieme a Richard Curtis e Robin Driscoll verso la fine degli anni Settanta. L’idea venne allo stesso Atkinson durante gli studi per conseguire la laurea magistrale in ingegneria elettrica presso il Queen’s College di Oxford. In quegli anni un personaggio molto simile, chiamato Robert Box, viene impersonato da Atkinson nella sitcom del 1979 della ITV Canned Laughter. Dopo il buon riscontro nei primi sketch e varie apparizioni, Mr. Bean diviene protagonista, negli anni Novanta, di una serie televisiva omonima (1990-1995) trasmessa in oltre 200 paesi. In seguito al grande successo ottenuto, venne realizzata anche una serie televisiva  animata (2002-2019) doppiata dallo stesso Atkinson e infine due film, “Mr. Bean – L’ultima catastrofe” (1997) e “Mr. Bean’s Holiday” (2007).

 

Mr. Bean – L’ultima catastrofe

Nel 2012 Atkinson/Bean fece un’apparizione durante la cerimonia di apertura dei Giochi della XXX Olimpiade, come parte dell’orchestra, suonando una sola nota di sintetizzatore e sognando di vincere una gara sportiva, tutto sulle note di Momenti di gloria.

Nel 2015, in occasione dei 25 anni della creazione del personaggio, Rowan Atkinson si è presentato a Buckingham Palace vestito da Mr. Bean, insieme all’orsacchiotto Teddy e la sua inconfondibile macchina verde.

La notorietà del personaggio ha portato anche alla produzione di un videogioco intitolato “Mr. Bean” (Mr. Bean’s Wacky World of Wii nella versione per Wii), in cui Teddy (il suo orsetto di peluche) è stato rapito e il suo proprietario deve ritrovarlo pagando un riscatto in croccantini per gatti.  Negli anni Novanta sono stati pubblicati anche due libri sotto forma di diario.