Future Man, Josh Hutcherson protagonista della serie disponibile su Prime Video

Future Man

Cosa succede se le sorti del mondo sono nelle mani di un inetto addetto alle pulizie con il pallino per i videogames? È quello che scopriamo con Future Man, la serie tv disponibile in Italia su Prime Video dal 24 aprile e che negli States è già arrivata alla terza stagione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Finally, a show about a time-traveling janitor trying to save the world from a cure for herpes. All episodes now streaming, only on @Hulu.

Un post condiviso da Future Man (@futuremanonhulu) in data:

Protagonista dello show è Josh Hutcherson. L’ex Peeta Mellark della saga di Hunger Games qui interpreta Josh Futturman, un gamer di fama mondiale che si mantiene lavorando in un centro di ricerca per malattie sessuali mentre vive ancora a casa. La sua esistenza grigia e piuttosto piatta si accende solo in presenza di una console dove divertirsi con il videogame distopico The Biotic Wars. Ed è proprio da lì che arriveranno due guerrieri provenienti dal futuro, Tiger (Eliza Coupe) e Wolf (Derek Wilson), pronti a fare squadra con Josh per evitare che l’intera umanità venga distrutta da una super-razza aliena.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

The big mystery of this scene is what are Josh’s #1 & #2 favorite juices. All episodes now streaming only on @Hulu.

Un post condiviso da Future Man (@futuremanonhulu) in data:

Ideata da Howard Overman (già al lavoro per il cult Misfits), Kyle Hunter e Ariel Shaffir, Future Man unisce azione, avventura e fantascienza mentre eleva il “cazzeggio” al suo massimo livello di comicità. Non a caso tra i produttori esecutivi dello show troviamo Seth Rogen e Evan Goldberg (ovvero le due menti creative dietro a strampalate comedy come Sausage Party – Vita segreta di una salsiccia e Facciamola finita). Future Man di fatto alterna momenti di pura commedia ad altre sequenze che piaceranno a chi ama gli show carichi di citazioni cinematografiche (la saga di Ritorno al futuro è una preziosa fonte di ispirazione). Intendiamoci, non tutto in Future Man funziona e a volte la “demenzialità” rischia di debordare, sacrificando il ritmo del racconto. Quello è certo però è che lo show garantisce un sano divertimento senza mai prendersi troppo sul serio, ma strizzando sempre l’occhio allo spettatore, perché l’antieroe Josh ci assomiglia molto di più di quanto vorremmo davvero.